Me

L’autista del bus non fa scendere alla fermata il passeggero nero che ascolta la musica senza cuffie: “Rotto in c***”

Sta facendo il giro della rete questo video girato da un autista toscano che se la prende con un passeggero e per “punizione” non lo fa scendere alla fermata giusta. L’autista riprende il volto del passeggero, nero, colpevole di aver ascoltato la musica a volume troppo alto.

Il video è stato condiviso da Jacopo Alberti, Consigliere Regionale della Lega di Firenze. “Il mio autista preferito: Cavaliere del Lavoro subito!”, scrive il consigliere leghista.

L’autista inizia una lunga “ramanzina” nei confronti del ragazzo, dicendogli con tono saccente, che se continua ad ascoltare la musica a volume alto, lui non sente il campanello della prenotazione della fermata, e il risultato è che lui scenderà alla fermata sbagliata. Per concludere, l’autista da del “rotto in c***” all’uomo, non appena questo scende dal bus.

“Da quando un autista può riprendere i passeggeri a loro insaputa e diffondere le loro facce e l’accaduto su un bus? Da mai, e infatti spero venga denunciato e l’azienda dia delle spiegazioni esaurienti. La seconda domanda è: perché un consigliere non interviene su un illecito ma lo diffonde scrivendo “il mio autista preferito!”? Che brutto mondo”, ha scritto Selvaggia Lucarelli sul suo profilo, diffondendo il video, definito “odioso” e dal “bel retrogusto razzista”.