Me

Minacce di morte a Chiara Appendino: “Bastarda cagna juventina, tu e il M5s avete ucciso Torino”

Immagine di copertina

La sindaca di Torino Chiara Appendino ha ricevuto una lettera anonima contenente una minaccia di morte.

“Bastarda cagna juventina tue la tua setta di pazzoidi e falliti 5 stelle avete ucciso Torino. Adesso devi morire. Sappiamo dove vivi tu e la tua famiglia. Dormi molto preoccupata. Merda”:

“Questa è la lettera anonima che ho ricevuto questa mattina e per la quale ho appena sporto querela. Magari si tratta semplicemente di uno scherzo di cattivo gusto ma una cosa è certa: continuerò a svolgere con serenità il ruolo per il quale sono stata eletta”, ha scritto Chiara Appendino sul suo profilo Facebook.

Il messaggio è stato recapitato alla prima cittadina nel giorno della manifestazione contro il voto No Tav del Comune di Torino.

La Digos di Torino ha acquisito la lettera. Gli investigatori della Questura di Torino avvieranno tutti gli accertamenti e la rilevazione delle impronte digitali.

Ad un primo esame, la lettera è stata timbrata dalle Poste lo scorso 30 ottobre. La lettera è stata scritta su un foglio bianco col normografo, sotto il testo compare una croce con un pennarello nero.

Da tutte le parti politiche sono arrivati messaggi di solidarietà alla sindaca di Torino. Di Maio scrive su Facebook: “Massima solidarietà per la nostra sindaca Chiara Appendino”.

Il ministro delle infrastrutture, Danilo Toninelli: “Vai, Chiara. Ti sono, ti siamo vicini oggi più che mai. E grazie del tuo coraggio, della tua coerenza. Niente e nessuno potrà fermare il cambiamento che stai portando avanti”. Anche il presidente della Camera Roberto Fico: “Sono a fianco di Chiara Appendino, che ha ricevuto questa mattina una vigliacca lettera di minacce. A lei e alla sua famiglia tutta la mia solidarietà”.

Anche dal Pd arrivano messaggi di vicinanza. Piero Fassino, il suo predecessore a Torino scrive: “Gli atti minatori e di intimidazione rivelano l’abisso morale e la miseria umana di chi li pensa e li compie. Chiunque abbia coscienza democratica e civile non può che condannarli nel modo più fermo”. L’ex parlamentare Pd Stefano Esposito su Facebook scrive: “Purtroppo di imbecilli è pieno il mondo comunque non preoccuparti troppo; io negli ultimi 10 anni ne ho collezionate almeno 300 da sedicenti No tav”.