Me

Maltempo, Borrelli (Protezione Civile): “Un’assicurazione per coprire i danni: 120 euro per tutti”

La proposta nel corso di un incontro a Mestre con il governatore Zaia

Immagine di copertina
Protezione Civile a lavoro

Borrelli propone un’assicurazione maltempo: le parole del capo della Protezione Civile

ASSICURAZIONE MALTEMPO, COSA È – “La mia proposta è questa, bisogna immaginare una copertura di tipo assicurativo: pagando tutti 120 euro l’anno possiamo garantire la certezza del ristoro dei danni con una gestione dello Stato”.

A parlare è il capo del dipartimento della Protezione civile Angelo Borrelli che nel corso di un incontro a Mestre con il governatore del Veneto Luca Zaia ha fatto i conti dell’allerta maltempo di questi giorni in Italia.

“Si è trattato di un evento eccezionale, lo sapevamo, eravamo preparati. I numeri sono impressionanti, siamo già arrivati a dieci vittime e ci sono numerosi feriti soprattutto per la caduta di alberi. Desidero esprimere il cordoglio mio e della Protezione Civile ai familiari delle vittime e l’augurio di pronta guarigione per coloro che sono colpiti dagli eventi calamitosi” – spiega Borrelli – “È stata una tempesta perfetta che ha sommato la situazione del mare, dei venti e del meteo” – Abbiamo al lavoro oltre 5500 vigili del fuoco, 8mila volontari a cui si sommano quelli delle sedi regionali, le forze dell’ordine e poi ci sono 20 centri coordinamento e soccorso in Italia e 21 centri misti”.

Previsioni meteo in Italia oggi 30 ottobre 2018 – Allerta rossa in sei regioni

Il bollettino meteo dell’Aeronautica Militare:

  • NORD:
    – AL PRIMO MATTINO ANCORA MOLTE NUBI SU ALPI, PREALPI, RILIEVI EMILIANI E LEVANTE LIGURE, CON PRECIPITAZIONI DIFFUSE, A PREVALENTE CARATTERE TEMPORALESCO, INTENSE SU ALTO PIEMONTE, FRIULI-VENEZIA GIULIA E LEVANTE LIGURE; ESTESE E SPESSE VELATURE SUL RESTO DEL SETTENTRIONE. DALLA SECONDA PARTE DELLA MATTINATA PARZIALE ATTENUAZIONE DEI FENOMENI A PARTIRE DALLE REGIONI OCCIDENTALI, CON IN SERATA SOLTANTO RESIDUI DEBOLI FENOMENI SULLE AREE ALPINE E PREALPINE CENTRORIENTALI, RILIEVI EMILIANI E LEVANTE LIGURE.
  • CENTRO E SARDEGNA:
    – CIELO MOLTO NUVOLOSO SU SARDEGNA, REGIONI TIRRENICHE PENINSULARI E SULLE AREE APPENNINICHE CON PRECIPITAZIONI DA SPARSE A DIFFUSE, A PREVALENTE CARATTERE TEMPORALESCO, LOCALMENTE INTENSE SU ALTA TOSCANA; CIELO POCO NUVOLOSO O VELATO SUL RESTO DEL CENTRO. DAL POMERIGGIO GRADUALE ATTENUAZIONE DEI FENOMENI, CON IN SERATA CIELO ANCORA PARZIALMENTE NUVOLOSO SULLE REGIONI TIRRENICHE PENINSULARI CON RESIDUI DEBOLI PIOGGE O ROVESCI; CIELO POCO NUVOLOSO O VELATO SULLE RESTANTI REGIONI.
  • SUD E SICILIA:
    AL MATTINO ANNUVOLAMENTI CONSISTENTI SUL SETTORE TIRRENICO E PUGLIA CENTROMERIDIONALE , CON ASSOCIATI RESIDUI FENOMENI, SPARSI SULLA CAMPANIA E DIFFUSI SULLA PUGLIA CENTROMERIDIONALE. DAL POMERIGGIO GRADUALE DIRADAMENTO DELLA NUVOLOSITA’ E ATTENUAZIONE DEI FENOMENI, CON IN SERATA ANCORA LOCALI ADDENSAMENTI COMPATTI SULLA CAMPANIA SETTENTRIONALE ED AMPI SPAZI DI SERENO SUL RESTANTE MERIDIONE.
  • TEMPERATURE:
    – IN GENERALE SENSIBILE DIMINUZIONE SIA PER LE MASSIME CHE PER LE MINIME.
  • VENTI:
    – DAI QUADRANTI MERIDIONALI: MODERATI AL NORD; DA MODERATI A FORTI SUL RESTO DELLA PENISOLA CON RAFFICHE FINO A BURRASCA SU REGIONI CENTRALI, ED AL PRIMO MATTINO ANCHE SULLA PUGLIA MERIDIONALE.
  • MARI:
    – AL PRIMO MATTINO DA AGITATI A MOLTO AGITATI TUTTI I BACINI CON TENDENZA AD UNA DIMINUZIONE DEL MOTO ONDOSO; DALLA SECONDA PARTE DELLA MATTINATA DA MOLTO MOSSI AD AGITATI TUTTI I MARI, TENDENTI A DIVENIRE MOLTO MOSSI DALLA SERATA.