Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Ostia, la minisindaca scrive a Zingaretti, ma sbaglia e convoca Montalbano

L'invito per il consiglio straordinario sul viadotto di Fiumicino è arrivato all'attore Luca Zingaretti anziché al presidente della Regione Lazio Nicola

Immagine di copertina

Il municipio X di Roma ha invitato il commissario Montalbano al consiglio di giovedì 11 ottobre 2018 sulla demolizione e ricostruzione del viadotto di Fiumicino. Non è uno scherzo, ma un errore degli uffici municipali, che nella convocazione dell’assemblea hanno scritto Luca Zingaretti, attore televisivo noto per il suo ruolo nella fiction Rai, anziché Nicola, suo fratello e presidente della Regione Lazio.

Il documento ufficiale è la convocazione del consiglio straordinario del municipio X di Roma, quello di Ostia guidato dalla minisindaca del Movimento 5 stelle Giuliana Di Pillo. All’ordine del giorno ci sono le “Notizie riguardanti imminente demolizione e ricostruzione a seguito di instabilità del viadotto di Fiumicino”, tema sollevato da quattro consiglieri 5 Stelle e che verrà affrontato in seduta pubblica.

Per l’esame dell’argomento sono stati chiamati i rappresentanti delle istituzioni regionali, del comune di Fiumicino, del trasporto urbano e di Aeroporti di Roma.

Ma il municipio ha inviato e protocollato l’invito allo Zingaretti ‘sbagliato’. “Sono invitati a partecipare: Onorevole Luca Zingaretti, presidente della Regione Lazio”, si legge nel documento. Una gaffe simile era capitata a fine settembre al ministero dello Sviluppo economico di Luigi Di Maio.

In quell’occasione venne convocato l’ex sindaco di Genova Marco Doria anziché l’attuale,  Marco Bucci, a un incontro per il rinovo degli ammortizzatori sociali per i lavoratori dello stabilimento ligure dell’Ilva.

Nel consiglio straordinario si discuterà della demolizione e della ricostruzione del viadotto di Fiumicino, un tratto di 400 metri di strada molto trafficata perché collega la città al suo aeroporto.

A inizio ottobre 2018 sono stati  annunciati i lavori sul viadotto ed entro metà novembre dovrà essere presentato un piano per la viabilità alternativa durante la fase dei cantieri. Intanto da fine settembre c’è già la restrizione a una carreggiata.