Me
L’audio di Rocco Casalino: “Al ministero dell’Economia trovino i soldi per il reddito di cittadinanza o li faremo fuori”
Condividi su:
audio Casalino
Rocco Casalino, portavoce del premier e responsabile comunicazione M5S. Credit: AFP PHOTO / Alberto PIZZOLI

L’audio di Rocco Casalino: “Al ministero dell’Economia trovino i soldi per il reddito di cittadinanza o li faremo fuori”

Pubblicata una registrazione del portavoce del premier Conte che attacca duramente i funzionari del Tesoro

22 Set. 2018
audio Casalino
Rocco Casalino, portavoce del premier e responsabile comunicazione M5S. Credit: AFP PHOTO / Alberto PIZZOLI

“O ci trovano i 10 miliardi del c… per il reddito di cittadinanza, oppure dedicheremo il 2019 a far fuori tutti questi pezzi di m… del ministero dell’Economia”. Lo ha detto Rocco Casalino, portavoce del premier Giuseppe Conte, parlando con un giornalista.

Sabato 22 settembre 2018 i media italiani hanno pubblicato una registrazione audio in cui il portavoce svela qualche retroscena sul confronto interno al governo per la definizione della Legge di Bilancio.

LEGGI ANCHE Casalino guadagna più di Conte

Come noto, il Movimento Cinque Stelle, di cui Casalino è anche responsabile comunicazione, spinge per introdurre con la manovra finanziaria il reddito di cittadinanza, sussidio di 780 euro mensili che andrebbe a chi si trovi in situazioni di difficoltà economica.

In questi giornali sui media si riporta del un braccio di ferro in corso tra il vicepremier pentastellato Luigi Di Maio e il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, sulle coperture finanziarie.

Secondo quanto riferisce Casalino al giornalista nell’audio, tuttavia, a frenare sui piani di riforma M5S non è tanto il ministro, quanto i funzionari del ministero.

 

“Se vuoi far uscire una cosa simpatica metti che nel Movimento è pronta la megavendetta: scrivi che se non dovessero uscire i soldi per il reddito di cittadinanza, fonti parlamentari dei Cinque stelle giurano che per tutto il 2019 ci dedicheremo a far fuori una marea di gente del Mef”, dice il portavoce del premier Conte.

“Non ce ne fregherà niente, sarà veramente una cosa coi coltelli”, avverte. “Ormai si è capito che Tria c’entra relativamente, ma al ministero dell’Economia ci sono una serie di persone che sono lì da decenni e che hanno in mano tutto meccanismo e proteggono il solito sistema e non ci fanno capire tutte le voci di bilancio nel dettaglio per capire dove si possa tagliare. Perché non è accettabile che non si trovano 10 miliardi del c…”.

“Stiamo parlando di 10-20 miliardi”, osserva Casalino. “Una manovra da 10-20 miliardi la fanno tutti i governi, quindi non è niente di straordinario”.

“Il fatto che c’è questa resistenza fa capire che c’è qualcosa che non va, quindi se per caso dovesse venir fuori che all’ultimo ci dicono che i soldi non li abbiamo trovati, nel 2019 ci concetreremo a far fuori tutti questi pezzi di m… del ministero dell’Economia”, conclude il portavoce.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus