Me
Mamma di 3 figli muore in incidente d’auto con un pugile che fa una diretta streaming subito dopo
Condividi su:
madre incidente boxer diretta facebook
Kristin Kincaid, la donna morta nell'incidente provocato dal pugile

Mamma di 3 figli muore in incidente d’auto con un pugile che fa una diretta streaming subito dopo

La donna, all'ottavo mese di gravidanza, era al telefono col marito che ha vissuto la morte della moglie in diretta

14 Set. 2018
madre incidente boxer diretta facebook
Kristin Kincaid, la donna morta nell'incidente provocato dal pugile

Il campione di pugilato Marcos Forestal ha perso il controllo della sua auto finendo nella corsia opposta e andando addosso all’auto di una donna di 29 anni, provocandone la morte.

Subito dopo l’incidente drammatico, l’uomo è sceso dalla sua auto e ha attivato una diretta Facebook: “Ragazzi è apparsa una macchina e ho avuto un incidente”, ha detto Forestal. “Guardate cosa mi è successo, signori. Un’auto è uscita di fronte a me e guarda cosa è successo alla mia auto”​.

Nell’altra auto perdeva la vita Krystina Kincaid, all’ottavo mese di gravidanza. Il marito della donna ha vissuto la morte della moglie in diretta, al telefono. “L’urlo che ho sentito dalla sua bocca prima che entrasse in contatto mi sta perseguitando”. Così Zach Kincaid racconta il drammatico momento che ha visto protagonista la moglie.

Krystina, all’ottavo mese di gravidanza e già mamma di tre figli, è rimasta vittima, insieme al bimbo che portava in grembo, a causa di un incidente stradale su una strada californiana con un’auto guidata dal campione di pugilato Marcos Forestal. Si sospetta che l’uomo fosse alla guida ubriaco.

“Ho sentito la collisione, ho sentito tutto. Ho sentito il silenzio, ho sentito le persone che cercavano di tirarla fuori, ho sentito che c’era un incendio”. Il marito della vittima racconta la tragedia ancora sotto choc.

“La mia vita è stata piena di avversità, ma oggi provo la cosa più difficile che mi sia mai capitata”, ha scritto l’uomo in un lungo post su Facebook.

La parte più dura è stata dire ai bimbi che la loro mamma non c’era più: “Ho detto alle mie figlie e ai miei figli che un uomo ubriaco ha ucciso la loro mamma. Il dolore e la rabbia che sento dentro la mia anima sono incommensurabili, il mio cuore è spezzato. Fino a quando non incontreremo di nuovo Raven”.

Non c’è stato nulla da fare per la donna. Quando i soccorritori sono arrivati sul posto hanno trovato l’auto di Krystina Kincaid che aveva preso fuoco.

Nonostante abbiano rapidamente domato le fiamme, non sono riusciti a tirare fuori la donna dall’auto: le sue gambe erano incastrate sotto il cruscotto ed estrarla è stato più difficile del previsto. La donna e il bimbo che portava in grembo sono stati dichiarati deceduti in ospedale.

Una prima ricostruzione della tragedia avrebbe confermato che il campione mondiale dei Super Bantamweight della World Boxing Federation avrebbe perso il controllo della sua auto finendo sulla corsia opposta, andando addosso alla vettura della donna.