Me
Attacco hacker alla piattaforma del M5S: svelati i nomi di alcuni donatori
Condividi su:
attacco hacker Rousseau M5S

Attacco hacker alla piattaforma del M5S: svelati i nomi di alcuni donatori

Nuovo attacco informatico dell'utente Rogue0 che alcune ore fa ha condiviso sul suo profilo Twitter due link dove sarebbero stati pubblicati dati relativi al database della piattaforma M5S

06 Set. 2018
attacco hacker Rousseau M5S

Rousseau, la piattaforma online del Movimento Cinque Stelle, è stata colpita da un nuovo attacco hacker. attacco hacker Rousseau M5S

A dare la notizia è il quotidiano La Repubblica che parla di attacco pirata dell’utente Twitter Rogue0, ormai sfortunatamente noto alla piattaforma per i suoi attacchi informatici.

L’utente è tornato in azione, condividendo sul suo profilo Twitter, alcune ore fa, due link che conducono al sito Privatebin.net, dove sarebbero stati pubblicati dati relativi al database della piattaforma M5S.

Questa volta l’attacco svelerebbe l’identità di alcuni donatori, riportando nomi e cognomi in una lista in chiaro.

In un secondo link, sempre pubblicato dall’utente, ci sarebbe una lista di tabelle recenti presenti all’interno del database di Rousseau. “Ovviamente non possiamo avere la controprova, ma le tabelle rsu_academy_proponi_corso e rsu_candidati_2018 fanno sospettare che non stia bluffando”, scrive su Twitter Marco Canestrari, blogger ed ex dipendente della ‘Casaleggio Associati’.

Canestrari si rivolge poi a Davide Casaleggio, presidente dell’Associazione Rousseau: “Sono acidissimi cavoli, soprattutto se si venisse a scoprire che i sistemi non sono aggiornati, come invece hanno dichiarato tempo fa”.

“Se confermati questi dati, per i gestori della piattaforma non sarà una bella notizia. Oltre a dover rivedere la sicurezza dell’intera struttura, dovranno comunicare in tempi brevi al Garante e agli utenti coinvolti su quanto accaduto”, scrive il debunker ed esperto informatico David Puente.

Come anticipato dal quotidiano online formiche.net, negli scorsi giorni, dopo mesi di silenzio, l’utente di Twitter r0gue_0 ha pubblicato una serie di tre tweet per annunciare che avrebbe compiuto nuove azioni dimostrative: “For those of you who live to see tomorrow… – si legge – Know that you had a #choice to see the #truth and you let yourselves be convinced otherwise. #Casaleggio #Rousseau #M5S #pisQAnon is coming”.

“L’utente è lo stesso che il tre agosto del 2017 twittava per la prima volta segnalando ai profili di RepubblicaLa Stampa, Casaleggio Associati, Movimento 5 Stelle e Giornalettismo di aver bucato la piattaforma Rousseau ed esfiltrato una serie di dati degli utenti registrati, linkando poi al database delle informazioni trafugate”, riporta Formiche.net. attacco hacker Rousseau M5S

Sempre come riporta formiche.net, il 4 settembre, l’utente scriveva: “I wish to speak on behalf of @evaristegal0is . These men convinced you, #people, that they speak for you. That the #power you’ve given them is used in your interests. That the #prisoner before you is your #enemy, and they your #friend”.

R0gue_0, esordisce “parlando per conto di evaristegal0i”, l’utente twitter accusato e indagato dalla polizia postale per l’azione di hackeraggio dello scorso agosto che si professa innocente, aggiungendo: “Questi uomini vi hanno convinto, gente, che parlano per voi. Che il potere che avete dato loro sia usato nel vostro interesse. Che il prigioniero davanti a voi sia il vostro nemico e loro il tuo amico”.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus