Me

L’ex Iena Dino Giarrusso vigilerà per conto del Governo sui concorsi universitari

L'ex inviato del programma tv è stato nominato dal sottosegretario all'Istruzione, Roberto Fioramonti

Immagine di copertina
Dino Giarrusso

L’ex inviato de Le Iene Dino Giarrusso entra a far parte dello staff del sottosegretario all’Istruzione, Lorenzo Fioramonti, e si occuperà in particolare di vigilare sulla regolarità dei concorsi universitari.

Lo ha annunciato lo stesso Fioramonti con un post pubblicato su Facebook martedì 4 settembre 2018.

Giarrusso alle elezioni politiche del 4 marzo si era candidato con il Movimento Cinque Stelle, senza peraltro ottenere un seggio in Parlamento.

Il sottosegretario, eletto proprio in quota M5S, ha deciso di nominarlo direttore dell’Osservatorio del Governo sui concorsi nell’università e negli enti di ricerca, oltre che suo responsabile della comunicazione.

“Dino è laureato in Scienze della Comunicazione ed ha insegnato per vari anni all’Università di Catania, prima di diventare noto in tutto il Paese come giornalista investigativo per lo show televisivo Le Iene“, ha scritto Fioramonti su Facebook.

“Oltre che svolgere il ruolo di manager della comunicazione e mantenere i rapporti istituzionali tra il mio ufficio, il parlamento e gli altri ministeri, Dino dirigerà il nostro ‘osservatorio’ sui concorsi nell’università e negli enti di ricerca. Infatti, da quando sono entrato in servizio – meno di due mesi fa – ho ricevuto oltre trenta segnalazioni di concorsi sospetti!”.

“In attesa che si riesca ad attivare presso il Miur un vero e proprio ufficio di Ombudsman (Difensore Civico) che svolga questa attività in modo regolare ed istituzionale (un obiettivo che ci proponiamo di realizzare a breve), Dino ed il suo team saranno il punto di riferimento privilegiato per tutti coloro che volessero aiutarci a difendere e diffondere una cultura di trasparenza e meritocrazia nel mondo accademico italiano”, ha spiegato il sottosegretario. “Chi meglio di una ex-Iena per farlo!”.

Il tema della vigilanza sui concorsi universitari è contenuto anche nel contratto di governo stipulato tra Movimento Cinque Stelle e Lega.

“Intendiamo intervenire con strumenti che liberino quelle università in cui è ancora forte la presenza di ‘baronati’ che sfruttano in maniera illegittima le risorse e il personale”, si legge nell’accordo sottoscritto dai leader dei due partiti, Luigi Di Maio e Matteo Salvini.

“Per un reale rilancio dei nostri atenei occorre, infatti, garantire la presenza di sistemi realmente meritocratici ed aperti a tutti coloro che intendano proseguire nella carriera accademica, senza il timore di veder limitate le proprie aspettative da coloro che utilizzano in maniera indebita il proprio potere”.

Il curriculum di Dino Giarrusso

Dino Giarrusso è nato a Catania l’11 settembre 1974 e si è laureato nel 1997 in Scienze della comunicazione all’Università di Siena.

Tra la fine degli anni Novanta e l’inizio dei Duemila ha collaborato con diverse testate giornalistiche, tra cui L’Unità e La Repubblica.

Ha anche insegnato per alcuni anni Tecniche della produzione cinematografica e televisiva all’Università di Catania.

Il suo curriculum vanta una lunga esperienza nel mondo del cinema e della televisione: Giarrusso ha infatti partecipato a diversi film e spot pubblicitari in qualità di regista, aiuto regista, sceneggiatore o direttore della fotografia.

Nel 2014 è entrato a far parte della squadra del programma tv Le Iene su Italia1, in qualità di inviato. Tra le inchieste che ha curato una delle più note è quella sulle accuse di molestie sessuali lanciate da alcune donne contro il regista Fausto Brizzi, il quale è poi stato prosciolto da tutte le accuse.

Nel 2018 si è candidato alle elezioni politiche con il Movimento Cinque Stelle, ma non è stato eletto. Successivamente ha lavorato per alcune settimane nello staff della comunicazione di Roberta Lombardi, consigliera regionale del Lazio in quota M5S.