Me

Santo del giorno: chi si festeggia oggi per la Chiesa Cattolica

La liturgia e il Vangelo

Immagine di copertina
Madonna col Bambino e santi (Mantegna)

Santo del giorno: chi si festeggia oggi per la Chiesa Cattolica e la liturgia | 28 agosto Sant’Agostino: chi era, la vita, le opere e il pensiero

SANTO DEL GIORNO OGGI 28 AGOSTO – Sant’Agostino si festeggia oggi 28 agosto, data della sua morte nel 430, all’età di 76 anni.

Sant’Agostino nacque il 13 novembre 354 nella provincia d’Africa, nella città di Tagaste – scrive Possidio nel suo ‘Vita di Sant’Agostino’, vescovo e suo discepolo – “da genitori dell’ordine dei curiali, di onesta condizione e cristiani. Fu da loro allevato ed educato con ogni cura e anche con notevole spesa, e fu inizialmente istruito nelle lettere profane, cioè in tutte quelle discipline, che chiamano liberali.

“Così insegnò prima grammatica nella sua città e poi retorica a Cartagine, capitale dell’Africa. Successivamente insegnò anche al di là del mare, a Roma e a Milano, dove allora risiedeva la corte dell’imperatore Valentiniano II.

In questa città era allora vescovo Ambrogio, uomo eccellente fra i migliori e sommamente gradito a Dio. Questi predicava molto frequentemente la parola di Dio nella chiesa, e Agostino seduto in mezzo alla gente lo stava a sentire con la massima attenzione.

In effetti, tempo prima quando era ancora giovane a Cartagine, Agostino era stato sviato dall’errore dei Manichei: perciò assisteva alle prediche di Ambrogio con più attenzione degli altri, per vedere se fosse detta qualcosa a favore o contro quell’eresia.

E per clemenza di Dio liberatore, che ispirò il cuore del suo sacerdote, avvenne che certe questioni riguardanti la legge fossero risolte in senso avverso all’errore dei Manichei; così Agostino gradualmente fu istruito, e a poco a poco per benevolenza divina quella eresia fu cacciata dal suo animo. In poco tempo fu confermato nella fede cattolica e in lui nacque l’ardente desiderio di progredire nella religione per ricevere l’acqua della salvezza nei giorni della Pasqua che erano prossimi.

Così, grazie all’aiuto divino, per opera di un vescovo di tale levatura quale era Ambrogio, Agostino ricevette la dottrina della chiesa cattolica, apportatrice di salvezza, e i sacramenti divini” scrive sempre Possidio come riportato dal portale augustinus.it.

Sant’Agostino: la vita, le opere e il pensiero | Le Confessioni

Agostino è uno degli autori di testi teologici, mistici, filosofici, esegetici, ancora oggi molto studiato e citato; egli è uno dei Dottori della Chiesa come ponte fra l’Africa e l’Europa; il suo libro le “Confessioni” è ancora oggi ricercato, ristampato, letto e meditato” scrive il sito specializzato santiebeati.it.

Il Dio di Agostino non è quello impersonale di Plotino, ma è un Dio vivente che si è fatto uomo. All’amore ascensivo, affiancò così l’amore discensivo di Dio per le sue creature.

Secondo Agostino anche il mondo e gli enti corporei, essendo frutti dell’amore divino, hanno un loro valore e significato.

Il tentativo di collocare l’esistenza terrena in una prospettiva celeste rimase sempre al centro delle sue preoccupazioni filosofiche.

Sant’Agostino: le frasi celebri

  • Chi conosce la verità, conosce l’eternità
  • Gli uomini sono troppo deboli per trovare la verità con la sola ragione
  • La legge della libertà non è altro che la legge della carità
  • Chi è schiavo del peccato dove fugge? Dovunque vada, si porta dietro se stesso
  • Nessuno può essere veramente amico dell’uomo se non è innanzitutto amico della verità
  • È meglio aver meno bisogni che aver più cose
  • Sarai libero se sarai schiavo: libero dal peccato, schiavo della giustizia
  • Come gli amici corrompono con le loro adulazioni, così i nemici per lo più correggono con le loro offese