Me

Per visitare le Galapagos bisognerà munirsi di un’assicurazione medica privata

Immagine di copertina

Dal 1 novembre 2018 chi vorrà visitare le Galapagos dovrà munirsi di una assicurazione medica privata. A stabilirlo il nuovo Regolamento per le migrazioni e la residenza emanato dal governo dell’Ecuador da cui l’arcipelago, tra i più belli e affascinanti al mondo, dipende.

Secondo quanto riferisce il quotidiano El Comercio di Quito, oltre all’assicurazione sanitaria i turisti stranieri dovranno disporre di una prenotazione già realizzata e confermata presso una delle strutture turistiche autorizzate, oppure una lettera di invito di un residente. E comunque, in qualsiasi caso, stabilisce il Regolamento, la permanenza non potrà superare i 60 giorni.

Un regolamento molto dettagliato in cui si precisa che l’assicurazione medica dovrà essere acquistata presso una delle compagnie che contino con l’approvazione delle autorità ecuadoriane, e di cui la lista sarà pubblicata nel portale web della Segreteria tecnica delle professioni dell’Ecuador.

Misure particolari che verranno introdotte per contribuire ad assicurare la sostenibilità dell’ecosistema del Parco nazionale delle Galapagos, visitato nel 2017 da ben 242.000 turisti. Troppi se non gestiti nel giusto modo. Prima di tutto infatti viene la protezione dell’ecosistema, uno dei più affascinanti dell’intero pianeta.

Insomma, per visitare l’arcipelago bisognerà seguire delle precise regole. Guai a sgarrare.

LEGGI ANCHE: “TROVATA UNA NUOVA SPECIE DI TARTARUGA GIGANTE ALLE GALAPAGOS”