Me
Giornata internazionale dei mancini: ecco 5 qualità di chi scrive con la mano sinistra
Condividi su:
qualità dei mancini
L'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Tra i mancini più celebri

Giornata internazionale dei mancini: ecco 5 qualità di chi scrive con la mano sinistra

Tutte le caratteristiche che accomunano le persone che scrivono con la mano sinistra

13 Ago. 2018
qualità dei mancini
L'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Tra i mancini più celebri

I mancini sono strani, i mancini sono più intelligenti, i mancini muoiono prima, i mancini sono falsi: queste sono solo alcune delle leggende che circolano sui mancini. Storicamente considerati “diversi” o “anormali”, i bambini mancini erano obbligati a scrivere con la mano destra per correggere l'”anomalia”.

Oggi sappiamo che non c’è nulla di strano nell’essere mancini e a confermarlo ci sono diversi studi scientifici. Ma ci sono delle caratteristiche che accomunano i mancini e queste ricerche sul profilo cognitivo e psicologico di chi scrive con la mano sinistra lo dimostrano.

I mancini sono in grado di pensare più rapidamente

I mancini riescono a utilizzare entrambi gli emisferi del cervello in modo più semplice ed efficace. La rivista scientifica Neuropsychology ha pubblicato uno studio che dimostra come i mancini siano in grado di stabilire connessioni più veloci tra l’emisfero sinistro e l’emisfero destro del cervello. In questo mondo riescono a elaborare le informazioni più rapidamente.

Il processo decisionale subisce un’influenza dal mancinismo

La Stanford University , attraverso uno studio del 2009, ha scoperto che mancinismo e destrismo possono condizionare il processo decisionale. Ai partecipanti sottoposti al test è stato chiesto di osservare due colonne di illustrazioni, successivamente è stato chiesto loro di scegliere quale delle due sembrava più felice, intelligente e onesta.

I mancini implicitamente hanno scelto le colonne a sinistra e le persone destrorse hanno scelto le immagini a destra.

“Succede perché i mancini, implicitamente, credono che le cose positive si trovino sulla sinistra, e quelle negative sulla destra. Anche se coscientemente, esplicitamente ogni cosa nella cultura e nel linguaggio, dice loro l’esatto contrario”, ha spiegato lo psicologo Daniel Casasanto, il principale autore dello studio.

I mancini sono avvantaggiati in alcuni sport

Gli sport in cui i mancini sembrano essere avvantaggiati sono la box, lo scherma, il tennis e il baseball.

Il cervello dei mancini può organizzare le emozioni in maniera diversa

La rivista scientifica Plos One ha pubblicato lo studio che spiega come nei mancini la motivazione sia associata a un’attività più intensa nell’emisfero destro del cervello, per i destrorsi è invece vero il contrario.

“Stando ai dati, questo trattamento utile ai mancini, potrebbe essere dannoso per i destrorsi e non andare incontro ai loro bisogni”, ha dichiarato lo psicologo Geoffrey Brookshire, tra gli autori della ricerca.

Questa scoperta può rivelarsi utile per i disturbi legati all’ansia e all’umore che vengono spesso curati  tramite la stimolazione del cervello.

Secondo gli esperti i mancini sono più creativi

Uno studio ha dimostrato che i mancini si comportano meglio nel pensiero divergente, vale a dire la capacità di pensare a diverse soluzioni per un unico problema, una caratteristica cognitiva associata alla creatività. Si tratta comunque di studi che dimostrano rapporti di correlazione, non di casualità.

Un’altra ricerca condotta dallo psicologo Chirs McManus della UCL di Londra nel suo libro Right-Hand, Left-Hand sostiene che il cervello dei mancini ha l’emisfero destro più sviluppato.

Un’altra ipotesi interessante è quella della “mentalità dell’outsider”: i bambini mancini crescono con l’idea di essere diversi e  sviluppano quindi un’immagine di sé più individualizzata. Questo atteggiamento mentale può predisporre una persona a sviluppare comportamenti anticonformisti e quindi tendenzialmente più inusuali e creativi.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus