Me
Un giovane ha dato un passaggio con BlaBlaCar a due stranieri irregolari ed è stato arrestato al confine tra Francia e Italia
Condividi su:
Bla Bla Car

Un giovane ha dato un passaggio con BlaBlaCar a due stranieri irregolari ed è stato arrestato al confine tra Francia e Italia

Il ragazzo, 26 anni, è stato condannato per favoreggiamento dell'immigrazione illegale a 9 mesi di reclusione e 24mila euro di multa: non aveva chiesto i documenti ai suoi passeggeri

12 Ago. 2018
Bla Bla Car

Un ragazzo italiano di 26 anni è finito nei guai per aver dato un passaggio tramite BlaBlaCar a due stranieri privi di documenti.

Il giovane è stato condannato per favoreggiamento dell’immigrazione illegale dopo essere stato fermato al confine tra Francia e Italia, al posto di controllo del traforo del Monte Bianco.

Il ragazzo stava rientrando in Italia dopo una vacanza Oltralpe con la sua fidanzata. Per risparmiare sulle spese di viaggio, aveva messo un annuncio su BlaBlaCar, l’app di car pooling più diffusa al mondo.

All’annuncio hanno risposto due persone: una donna ivoriana e un uomo marocchino. Il giovane li ha caricati sull’auto nel corso del tragitto.

Al traforo del Monte Bianco la vettura è stata sottoposta a controllo dalla polizia di frontiera: dagli accertamenti è risultato nessuno dei due passeggeri africani aveva diritto a entrare sul territorio italiano.

La donna ivoriana era priva di documenti mentre l’uomo marocchino è risultato essere un richiedente asilo che, avendo presentato l’istanza in Francia, non ha il permesso di espatriare.

A entrambi è stato negato l’ingresso in Italia, mentre per il giovane autista che li trasportava è scattata la denuncia.

Il 26enne è stato processato per direttissima e il giudice di Aosta gli ha inflitto una condanna a 9 mesi di reclusione, con sospensione della pena, e una multa da 24mila euro.

Gli sono state negate le circostanze attenuanti perché il passaggio dato tramite BlaBlaCar prevede che l’autista sia pagato dai passeggeri.

Inoltre, l’auto, che non apparteneva al ragazzo ma a un parente della sua fidanzata, è stata posta sotto sequestro.

BlaBlaCar, sul suo sito, invita i conducenti a controllare sempre i documenti delle persone sta per caricare sulla propria auto proprio per evitare di incappare in situazioni come questa

Sul sito della piattaforma di car pooling si legge: “N.B. per i conducenti: Prima del viaggio, i passeggeri potrebbero chiederti di viaggiare con diversi tipi di documenti di identità. Per chiarire ogni dubbio, se per esempio non sei sicuro che un passeggero con documento francese possa viaggiare in Spagna, ti consigliamo di consultare il sito dell’Unione Europea, dove troverai tutte le informazioni necessarie. In alternativa, puoi verificare anche con l’ambasciata del Paese d’origine del passeggero. Quando le vai a prendere, ricordati di controllare tutti i documenti delle persone che stanno per salire a bordo con te”.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus