Me
Sono stati recuperati i cadaveri dei 3 alpinisti italiani dispersi sul Monte Bianco
Condividi su:
alpinisti morti monte bianco

Sono stati recuperati i cadaveri dei 3 alpinisti italiani dispersi sul Monte Bianco

I tre alpinisti erano stati avvistati l'ultima volta il 7 agosto e in questi giorni la gendarmeria francese aveva condotto delle operazioni di ricerca e soccorso

10 Ago. 2018
alpinisti morti monte bianco

Sono stati recuperati i corpi dei 3 alpinisti italiani dispersi sul versante francese del Monte Bianco dal 7 agosto 2018.

A dare la notizia è stata la gendarmeria francese, a capo delle operazioni di soccorso.

I tre, due uomini e una donna, erano partiti la mattina del 6 agosto per la vetta, ma non hanno più fatto ritorno.

Alle operazioni di soccorso, coordinate dal Peloton de Gendarmerie de Haute Montagne di Chamonix-Mont-Blanc, hanno preso parte anche le forze del soccorso alpino della Guardia di finanza di cui faceva parte Alessandro Lombardini, 28 anni, finanziere a Bardonecchia.

I soccorritori avevano individuato per primo il corpo di Luca Lombardini, 31 anni,  in un crepaccio profondo 300 metri.

La donna scomparsa era invece Elisa Berton, 27 anni, fidanzata di Luca Lombardini.

I tre alpinisti erano stati avvistati l’ultima volta a Chamonix il 7 agosto 2018 intorno alle 7.30 nei pressi degli impianti di risalita di Grand Montets.

Le ricerche portate avanti l’8 agosto dalla gendarmeria francese non avevano dato risultati ed era stato lanciato un appello agli alpinisti che si trovano sul Monte Bianco a collaborare alle ricerche.

“Le ricerche condotte oggi hanno avuto esito negativo. Sono state coinvolte molte guide ma non è emersa alcuna traccia”, aveva affermato un portavoce della gendarmeria francese.

“Abbiamo effettuato anche diversi sorvoli in elicottero su tutti gli itinerari possibili. La zona è ricca di crepacci”.

Le ricerche dei tre dispersi erano riprese nel corso della mattina nell’area di Petite Aiguille Verte, a 3.512 metri.

Nella giornata dell’8 agosto 2018, altri tre alpinisti hanno perso la vita in due diversi incidenti avvenuti invece nel Tirolo, secondo quanto riportato dal giornale Kurier.

Il primo incidente ha interessato la zona di Kopftorlgrat sull’Ellmauer Halt, una montagna di 2.344 metri nel massiccio del Wilder Kaiser.

In questo caso, due alpinisti sono caduti sul lato sud della montagna.

A Scharnitz invece un alpinista è precipitato nella zona occidentale del Karwendelspitze.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus