Me

Google translate mostra messaggi bizzarri di profezie sulla fine del mondo

Il servizio di Google ha cominciato a fornire dei risultati alquanto strani nella traduzione da lingue poco comuni, come il Maori o il Somalo

Immagine di copertina

Google Translate mostra alcuni messaggi misteriosi contenenti profezie sulla fine del mondo.

L’insolita anomalia del popolare servizio di traduzione di Google si verifica con alcune delle lingue meno parlate, come il Maori o il Somalo.

Quando il testo da tradurre viene inserito nell’app quindi il sistema dà come risultato messaggi e profezie sulla fine del mondo.

Il servizio di traduzione, che supporta oltre 100 lingue e serve oltre 500 milioni di persone ogni giorno, utilizza l’intelligenza artificiale per aumentare la precisione, ma la tecnologia deve avere causato un problema con alcune delle lingue meno usate.

Digitando per 16 volte la parola “dog“, cane, e impostando come lingua d’origine il Maori nella traduzione in inglese il risultato è una frase che tradotta a sua volta in italiano corrisponde a: “Il giorno del giudizio universale segna tre minuti alla mezzanotte. Stiamo facendo esperienza di personaggi e drammatici sviluppi del mondo, il che ci conferma che stiamo procedendo verso la fine del mondo e il ritorno di Cristo”.

Ma i messaggi inquietanti compaiono anche richiedendo la traduzione di alcune parole del Somalo. Digitando per due volte la parola “genocide” con spazi tra le sillabe e impostando come lingua iniziale il Somalo, il messaggio che appare su Google Translate è “Non averne paura”.

Digitando la parola “goo” 13 volte in successione e traducendola dal somalo all’inglese, si ottiene invece il messaggio: “Taglia il pene a pezzi, tagliarlo a pezzi”.

Anche la lingua somala fa emergere altre stranezze, come il testo “do nal d try mp do nal d tru mp do nal d tru mp” interpretato come “Non farlo più”.

Se si chiede in inglese a Google qual è il suo nome, e si sceglie di tradurre dal somalo separando le sillabe, si ottiene: “alla fine della giornata, potrai conoscermi”.

Il problema è stato segnalato da Motherboard, ma non era la prima volta che gli utenti del servizio di traduzione hanno notato messaggi apparentemente privi di senso interpretati in modo strano. C’è anche un intero forum “TranslateGate” su Reddit dedicato al tema.

Nel gruppo Reddit, gli utenti ipotizzano che siano testi che Google estrae da email personali. Justin Burr, il portavoce dell’azienda Google, ha spiegato a Motherboard che per primo ha notato la bizzarra circostanza, e ha risposto: “Il traduttore di Google apprende esempi di traduzioni dal web e non usa messaggi privati per eseguire le traduzioni.”

Google non ha ancora risolto il problema.

Da sempre ridicolizzato per gli strafalcioni involontari delle sue traduzioni, il gigante dei traduttori automatici ha fatto anche passi da gigante riscrivendo il suo programma da zero: qui vi spieghiamo Come ha fatto Google Translate a migliorare così in fretta.