Me
Il tributo appassionato della Boschi a Renzi su Facebook durante l’Assemblea del Pd
Condividi su:
Boschi Renzi
Maria Elena Boschi e Matteo Renzi

Il tributo appassionato della Boschi a Renzi su Facebook durante l’Assemblea del Pd

08 Lug. 2018
Boschi Renzi
Maria Elena Boschi e Matteo Renzi

Sabato 7 luglio si è tenuta a Roma l’Assemblea nazionale del Partito Democratico.

I componenti dell’Assemblea hanno eletto il nuovo segretario del partito, che è l’ex segretario reggente Maurizio Martina. La sua gestione, però, si chiuderà probabilmente quando si svolgerà il congresso.

Tuttavia, il grande protagonista della giornata è stato l’ex premier Matteo Renzi, il cui discorso è stato sia applaudito sia contestato dall’uditorio.

Renzi ha risposto polemico alle contestazioni dell’area di Emiliano e di Orlando: “Smettiamola di considerare nemici quelli accanto a noi”, ha detto. “Ci rivedremo al congresso, riperderete il congresso e il giorno dopo tornerete ad attaccare chi ha vinto. Adoro stare sui contenuti e ragionare, per chi è in grado di ragionare mica per tutti”.

L’ex premier è stato interrotto soprattutto quando ha citato Blair e si è riferito alle dimissioni di Marino.

All’Assemblea era presente, ovviamente, anche Maria Elena Boschi. L’ex ministra per le Riforme nell’esecutivo guidato proprio da Renzi ha voluto omaggiare l’ex premier con un post su Facebook.

Second Boschi, Renzi va ringraziato perché “ha tenuto in alto i sogni della nostra comunità perché l’Italia sia davvero il paese della bellezza e non della paura”.

Questo il posto completo dell’ex sottosegretaria di Stato alla presidenza del Consiglio durante il governo Gentiloni:

“All’assemblea nazionale del Partito Democratico: insieme per portare avanti l’unica vera alternativa ai populismi. In questi 4 anni, con le sue politiche il Pd ha messo al centro il lavoro, i diritti, la cultura: risultati, non la demagogia. Noi siamo #altracosa rispetto alle forze di maggioranza: è radicalmente diversa la nostra idea di futuro per il paese. Un grande grazie a Matteo Renzi che ci ha guidato in questi anni con coraggio e determinazione. Ha tenuto in alto i sogni della nostra comunità perché l’italia sia davvero il paese della bellezza e non della paura”.

 

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus