Me

Better Call Saul, ecco il trailer della quarta stagione del prequel di Breaking Bad

Il network televisivo AMC ha annunciato la messa in onda della quarta stagione della serie Better Call Saul per il 6 agosto 2018

Immagine di copertina

Il network televisivo AMC ha annunciato la messa in onda della quarta stagione della serie Better Call Saul per il 6 agosto 2018.

La serie è un prequel di Breaking Bad e racconta di come il “ladruncolo” Jimmy McGill sia cambiato fino ad abbracciare in toto l’identità del suo alter ego, l’eticamente discutibile avvocato Saul Goodman.

Nella comunicazione di AMC, infatti, si fa riferimento senza mezzi termini alla morte di Chuck, l’anziano fratello di Jimmy, nell’incendio che divampa a fine stagione 3.

Nella nuova stagione, la morte di Chuck velocizzerà la trasformazione di Jimmy McGill in Saul Goodman. Nel gestire la grave perdita, Jimmy scivolerà sempre più nel mondo del crimine, cosa che metterà a repentaglio il suo futuro come avvocato e la sua relazione con Kim.

Pare proprio che il piano di Nacho di uccidere Hector Salamanca lo porterà a dover affrontare nuovi pericoli.

Ad esempio quello rappresentato dal Cartello messicano, gettato nel caos dopo la caduta proprio di Hector.

Nella stagione 4 dello show ritroveremo nel cast, oltre a Bob Oderkirk nei panni di Jimmy, anche Rhea Seehorn nei panni di Kim Wexler, Jonathan Banks nel ruolo dello scagnozzo Mike Ehrmantraut e Giancarlo Esposito ancora nella linda camicia gialla del machiavellico Gus Fring.

Better Call Saul, che ha recentemente vinto un Peabody Award nel 2018 e, in tre stagioni, ha ottenuto 23 nomination all’Emmy, tre nomination ai Golden Globe, due Writers Guild Awards, tre Critics ‘Choice Awards, è prodotto da Peter Gould, Vince Gilligan, Mark Johnson, Melissa Bernstein, Thomas Schnauz e Gennifer Hutchison.

AMC anche diffuso un paio di scatti promozionali, direttamente dal set Better Call Saul 4. Eccoli:

Il 25 giugno è stato invece diffuso il primo teaser trailer della quarta stagione di Better Call Saul sull’account Twitter della serie, che in Italia è distribuita dalla piattaforma Netflix:

Leggi anche: Breaking Bad: Aaron Paul potrebbe tornare a interpretare Jesse Pinkman nello spin-off della serie