Me

Maturità 2018: le tracce della seconda prova

Questa mattina si svolge la seconda prova degli esami di maturità 2018. Ecco tutte le tracce proposte dal ministero dell'Istruzione ai 500mila studenti impegnati con gli esami di stato

Immagine di copertina
Esami di maturità 2018: 21 giugno la seconda prova

Il 21 giugno 2018 gli studenti italiani si trovano ad affrontare la seconda prova degli esami di maturità 2018, prova diversa a seconda dell’indirizzo scolastico. Sono oltre 500mila gli studenti di ultimo anno delle scuole superiori che quest’anno affrontano gli esami di stato, che iniziano mercoledì 20 giugno.

La seconda prova è il secondo scritto dell’esame di Stato, ed è incentrata su una delle materie più importanti, caratterizzanti del proprio percorso di studi. Ogni anno il Miur sceglie le materie che sono oggetto della seconda prova.

Ecco le tracce proposte dal ministero dell’Istruzione per seconda prova degli esami di maturità 2018:

Tracce

Licei

  • Classico | Versione di greco: Aristotele, brano da Etica Nicomachea (qui la traduzione)
  • Scientifico | Problema 1: funzionamento di una macchina adoperata per la produzione industriale di mattonelle per pavimenti. Problema 2: studio di una funzione
  • Scienze umaneDiritti umani e principi democratici”. Nella prova un brano di Conrad P. Kottak da “Antropologia culturale” e di Chiosso da “I significati dell’educazione. Teorie pedagogiche e della formazione”
  • Artistico | Indirizzo pittorico: realizzare un’opera grafico-pittorica sui sogni e l’utopia partendo da citazioni di Kennedy e Martin Luther King. Indirizzo Architettura e Ambiente: progettazione per la costruzione di un edificio richiesto da una casa di moda che vuole integrare gli spazi con zone espositive e di rappresentanza. Indirizzo Design: progettare un complemento d’arredo, commissionato a una start up di giovani designer da un noto brand di una catena di ristoranti
  • Linguisticotema di Letteratura parte da uno stralcio di “Quello che resta del giorno”, romanzo di Kazuo Ishiguro

Istituti tecnici

  • Ragioneria | Compito di economia aziendale: il candidato “dopo aver analizzato quanto riportato nella relazione sulla gestione, deve trarre gli elementi necessari per redigere lo stato patrimoniale e conto economico” di una società
  • Meccanica | Sistema di smistamento dei prosciutti in un prosciuttificio
  • Costruzioni, ambiente e territorio | Caso professionale di Estimo concernente una divisione patrimoniale ereditaria

Le materie

Licei

Le materie scelte per la seconda prova sono: greco per il liceo classico.

Matematica per lo scientifico, anche per l’opzione Scienze applicate.

Lingua e cultura straniera 1 per il Liceo linguistico.

Scienze umane per il Liceo delle Scienze umane, anche per l’opzione Economico sociale.

Discipline artistiche e progettuali caratterizzanti l’indirizzo di studi per il Liceo artistico.

Teoria, analisi e composizione al Liceo musicale.

Tecniche della danza al Liceo coreutico.

Istituti tecnici

Tra le materie scelte per i Tecnici: Economia aziendale per l’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing.

Lingua inglese nell’opzione Relazioni internazionali per il marketing e nell’indirizzo Turismo.

Estimo per l’indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio.

Meccanica, macchine ed energia per l’indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia.

Sistemi e reti per l’indirizzo Informatica e telecomunicazioni.

Progettazione multimediale per l’indirizzo Grafica e comunicazione.

Economia, Estimo, Marketing e legislazione per l’indirizzo Agrario.

Istituti professionali

Tra le materie scelte per i Professionali: Scienza e cultura dell’alimentazione per l’indirizzo Servizi enogastronomia e ospitalità alberghiera.

Campagna regione lazio

Diritto e tecniche amministrative della struttura ricettiva nell’articolazione Accoglienza turistica.

Tecniche professionali dei servizi commerciali per l’indirizzo Servizi commerciali.

Tecnica di produzione e di organizzazione nell’indirizzo Produzioni industriali e artigianali – articolazione Industria.

Tecnologie e tecniche di installazione e manutenzione per l’indirizzo Manutenzione e Assistenza tecnica.

Come si svolge la prova

I commissari fanno l’appello, dopo di che proseguono con l’apertura dei plichi che contengono le tracce scelte dal Miur e passano alla distribuzione del compito.

Gli studenti hanno a disposizione un numero di ore diverso a seconda degli indirizzi scolastici.

Nella maggior parte delle scuole la prova si svolge in un giorno e ha la durata di 6 ore, ma ci sono delle eccezioni: la prova del liceo classico, che quest’anno è greco, dura 4 ore, mentre quella nei licei artistici si svolge in un massimo di tre giorni, per 6 ore al giorno.

Voto

Il voto della seconda prova, come quello delle altre tre prove, è espresso in quindicesimi. Il massimo è 15 punti, mentre la sufficienza si ottiene con un minimo di 10.

Il voto della prima prova si somma a quello delle altre due prove scritte (in quindicesimi), al voto del colloquio orale (espresso in trentesimi) e al voto di ammissione (i crediti ottenuti nel triennio precedente per un massimo di 25 punti). Ogni studente ha la possibilità di accedere a 5 punti bonus.

Il voto finale dell’esame è espresso in centesimi. Il voto minimo è 60. Possono ottenere la loto gli studenti che sono stati ammessi agli esami con 25 punti di credito e hanno ottenuto 45 punti alle prove scritte e 30 punti all’orale, senza bonus, e che hanno ottenuto almeno l’8 in tutte le materie e in condotta negli scrutini finali della terza, quarta e quinta superiore.

Le date degli esami di Stato 2018

La prima prova, lo scritto d’italiano, è prevista per mercoledì 20 giugno alle 8.30 e dura 6 ore. La seconda prova, che quest’anno consiste in matematica allo scientifico e greco al classico, si tiene il giorno successivo, 21 giugno.

La terza prova, che varia di classe in classe, stabilita dalla stessa commissione, si tiene lunedì 25 giugno. La quarta prova, che riguarda solo i licei e gli istituti tecnici sperimentali, si tiene invece giovedì 28 giugno.