Me
A Roma falso allarme bomba sulla metro B, ma era un guasto. Evacuati 1500 passeggeri
Condividi su:
guasto metro b roma oggi
Credit: Antonio Masiello

A Roma falso allarme bomba sulla metro B, ma era un guasto. Evacuati 1500 passeggeri

Panico tra i passeggeri che hanno chiamato il 112 dicendo di aver sentito delle esplosioni. Si trattava in realtà di un guasto tecnico

08 Giu. 2018
guasto metro b roma oggi
Credit: Antonio Masiello

Guasto metro B Roma oggi

Oggi c’è stato un guasto nella metro B di Roma, dove 1500 passeggeri sono stati evacuati per un guasto tecnico tra le fermate Policlinico e Castro Pretorio.

Secondo alcuni testimoni, scintille e fumo si sono sviluppati in galleria, con un seguente black out. Tra i passeggeri si è diffuso il panico e molti utenti hanno chiamato il 112 dicendo di aver sentito delle esplosioni.

Ma Metro spa ha spiegato che si è trattato di un guasto tecnico e non di altro, come riporta l’agenzia Agi.

Il guasto fortunatamente non ha avuto gravi conseguenze.

I passeggeri sono rimasti per diversi minuti a bordo del convoglio e poi evacuati attraverso la galleria.

Al momento risulta che ci sono persone in metro senza elettricità ma la situazione è gestita.

I carabinieri riferiscono che sono state chiuse altre stazioni della metro.

La circolazione è stata interrotta lungo le tratte Castro Pretorio – Quintiliani (linea B) e Castro Pretorio – Ionio (linea B1) ed è stato istituito un servizio di navette sostitutivo.

L’accaduto, tuttavia, ha determinato inevitabili disagi e ritardi per i passeggeri. Secondo Repubblica, tre persone si sono sentite male e sono state portate via in barella.

Sciopero Roma 8 giugno 2018

A Roma è in corso oggi anche uno sciopero del trasporto pubblico, indetto dall’Ugl del comparto trasporti, che si protrae dalle 8.30 alle 12.30.

Sono finora limitati i disagi: attualmente le linee metro A e C circolano regolarmente, mentre le ferrovie Termini-Centocelle e Roma-Lido sono attive con riduzione di corse. Regolari invece le partenze della ferrovia Roma-Viterbo.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus