Me

In Iran una televisione censura le mammelle della lupa capitolina nello stemma della Roma

In occasione della partita di Champions League tra Roma e Barcellona, la televisione di stato iranian ha censurato le mammelle della lupa capitolina che allatta i gemelli Romolo e Remo

Immagine di copertina

La televisione di stato dell’Iran ha censurato le mammelle della lupa capitolina che campeggia nello stemma della Roma.

Il fatto è avvenuto durante trasmissione che ha anticipato la partita di Champions League tra i giallorossi e il Barcellona, giocatasi il 4 aprile 2018, scatenando l’ironia sui social media.

Come riporta la Bbc, gli spettatori di Iran Tv, il terzo canale di stato del paese mediorientale, hanno notato la scelta della rete di oscurare la parte del logo in cui i gemelli fondatori della città, Romolo e Remo, vengono allattati dalla lupa.

Questo il tweet della Bbc che mostra la censura da parte di Iran Tv nei confronti dello stemma della Roma:

L’immagine all’interno dello stemma della Roma, che è anche simbolo della capitale d’Italia, è sembrata provocatoria per i vertici del programma Iran’s Voice and Vision, che hanno deciso di sfocare le mammelle dell’animale.

Sui social media non sono mancate le prese in giro: “In tremila anni, Romolo e Remo sono stati privati del latte materno, ma l’emittente statale iraniana li ha privati persino del latte della lupa”, ha scritto su Telegram Mehdi Rostampour, giornalista sportivo iraniano che vive in Danimarca.

“La gente avrebbe potuto essere provocata dal seno della lupa!”, ha scritto ironicamente un utente di Twitter, mentre un altro ha deriso la prudenza dei produttori: “Avremmo potuto toccarci”.