Me

L’Oscar rubato (e poi subito ritrovato) della miglior attrice protagonista

È stato arrestato l'uomo che ha rubato la statuetta a Frances McDormand, che ha ricevuto il premio per "Tre Manifesti a Ebbing, Missouri"

Immagine di copertina

Un uomo è stato arrestato con l’accusa di aver rubato l’Oscar dell’attrice Frances McDormand dopo la cerimonia di premiazione nella notte di domenica 4 marzo.

La polizia di Los Angeles ha confermato che il 47enne Terry Bryant è stato arrestato per furto, dopo aver rubato la statuetta scomparsa dal Governor’s Ball, la festa che segue la cerimonia ufficiale degli Oscar.

Gli agenti della polizia di Los Angeles hanno dichiarato che Bryant era in possesso del biglietto per l’after party Governor’s Ball.

L’attrice aveva fatto in tempo a fare incidere il suo nome sulla statuetta prima del furto. L’Oscar è stato prelevato da un tavolo del Governor’s Ball.

Frances McDormand si è distinta in questa edizione non solo per la vittoria dell’Oscar ma anche per l’emozionate discorso nel momento dei ringraziamenti.

È salita sul palco del Dolby Theatre struccata e impacciata a ritirare la statuetta per la vittoria nella categoria come miglior attrice protagonista per “Tre Manifesti a Ebbing, Missouri“.

Poi si è sciolta e ha pronunciato il discorso più applaudito di tutta la nottata della novantesima edizione degli Academy Award affrontando il tema che quest’anno ha sconvolto l’industria cinematografica: lo scandalo delle molestie sessuali del produttore Harvey Weinstein.

Per la McDormand è già il secondo Oscar: il primo era arrivato nel 1997 con “Fargo”. Per l’interpretazione nel film “Tre manifesti a Ebbing, Missouri” era già uscita vittoriosa nella stessa categoria ai Bafta e ai Golden Globes.