Me

La mappa che mostra gli stereotipi che hanno gli italiani nei confronti dell’Europa

Ogni paese ha il suo stereotipo, a parte alcuni paesi che, secondo questa mappa, non vengono proprio considerati dall'Italia

Immagine di copertina
L'Europa secondo l'Italia. Credit: Alpha Designer

Il designer bulgaro con base a Londra Yanko Tsvetkov, attraverso il suo sito Alpha Designer, ha diffuso una serie di infografiche che rappresentano gli stereotipi sociali, culturali e politici che hanno i vari paesi europei del resto del continente.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Tra le altre, c’è anche la mappa degli stereotipi che hanno gli italiani nei confronti dell’Europa, datata al 2009.

Ne risulta che, secondo gli italiani, solo il centro e il nord del paese possono essere considerati Italia, mentre il sud è considerato parte dell’Africa.

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook

La Bielorussia viene definita “terra incognita”, mentre l’Ucraina è il paese in cui le “donne hanno i capelli intrecciati”.

Ai tedeschi, invece, è stato affibbiato il titolo di “dipendenti dagli orologi”, e la Spagna è solamente un paese in cui si parla un “dialetto italiano”.

La Russia è ridotta a “Gazprom”, la più grande compagnia del paese; l’Olanda è rappresentata semplicemente dalla canapa, e Bruxelles è “L’Europa”; mentre l’Ungheria risulta essere il regno delle pornostar.

E ancora, la Turchia è abitata dalle “danzatrici del ventre”, in Romania gli abitanti vengono etichettati come “ladri”, e la Bulgaria il luogo di provenienza delle “babysitter”.

Ogni paese ha il suo stereotipo, a parte alcuni paesi che, secondo questa mappa, non vengono proprio considerati dall’Italia: la Moldavia è “sconosciuta”, i paesi come Bosnia Erzegovina, Serbia, Albania e Macedonia vengono semplicemente definiti “inesplorati”, e la Croazia è considerata “Dalmazia”.

mappa

L’Europa secondo l’Italia. Credit: Alpha Designer

Clicca qui per vedere la mappa ingrandita, e altre infografiche simili.

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop