Me

La mappa che mostra i brand più importanti per ogni paese nel 2017

La Apple è stata spodestata da Google nella classifica mondiale dei marchi più importanti al mondo con un valore di 109,5 miliardi di dollari. Ecco quali sono gli altri brand più influenti

Immagine di copertina

Per il 2017 è Google ad aggiudicarsi il primato di marchio più importante a livello globale, spodestando la Apple e guadagnando il 24 per cento di valore rispetto al 2016: 109,5 miliardi di dollari.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Ma la fortuna di Google dipende soprattutto dalla drammatica caduta della società dell’iPhone, che ha visto scendere il suo valore del 26 per cento, con 107,1 miliardi di dollari di valore stimato.

Al terzo posto si trova Amazon, con 106,4 miliardi di dollari.

In questa mappa, creata sui dati forniti da Brand Finance, viene messo in evidenza il ruolo predominante dell’economia statunitense, cui segue quella sudcoreana con il colosso Samsung che ha un valore di 66,2 miliardi di dollari.

Brand Finance ha sviluppato un indice di forza del marchio – chiamato BSI – che traduce le varie aspettative e opinioni relative a un marchio, che vanno dal valore riconosciuto al logo, all’aspettativa del servizio che il marchio ispira.

Più forte è un marchio, più si avvicina a 100.

Come indicato dal colore blu scuro, Google ad esempio, è il marchio più grande al mondo, ed è anche il più forte di tutti gli altri. Molti altri marchi, di colore azzurro chiaro, rientrano nella “seconda categoria” (80-90), tra cui Shell, BMW e Samsung.

La terza è la categoria rosa (70-80), che include Eni, Santander e Vodafone. Solo pochi marchi leader del mercato hanno un indice di forza inferiore a 70.

Terzo nell’elenco per paese è ICBC, una banca cinese, valutata 47,8 miliardi di dollari. Le banche sono le aziende più importanti sulla mappa, in cima alla lista dei marchi più apprezzata in non meno di 8 paesi.

Nonostante l’attuale calo dei prezzi degli idrocarburi, anche le compagnie petrolifere e del gas sono in cima alla lista dei marchi più apprezzati in non meno di sette paesi.

Il più grande brand è la Shell, con sede nei Paesi Bassi e valutato a 36,8 miliardi di dollari. La Shell è tre volte più grande dell’italiana Eni della Petronas in Malesia.

Inaspettatamente, Google è l’unico marchio basato su internet presente nella mappa.

Gli Stati Uniti sono molto più avanti rispetto ad altri paesi nella dominanza aziendale del mondo online (come Apple e Amazon).

Ma in altri cinque paesi, il marchio più apprezzato proviene dal settore delle telecomunicazioni: Vodafone (Regno Unito) e Orange (Francia) hanno praticamente le stesse dimensioni e guidano la lista, seguite da Telstra in Australia, dalla STC in Arabia Saudita e dalla Telkom in Indonesia.

Forse i marchi più riconoscibili sono quelli specializzati in prodotti di  largo consumo, come le automobili: la Toyota, con un valore di 43 miliardi di dollari, è il marchio con il valore più alto in Giappone; e BMW, il marchio tedesco più ricco (37,1 miliardi di dollari).

In Svezia c’è IKEA, a 24,1 miliardi di dollari e in Danimarca i giocattoli con Lego, a 7,6 miliardi di dollari. In Austria la Red Bull.

La Nestlé, con i suoi prodotti alimentari, è la più importante in Svizzera, dove generare un fatturato annuo di 19,4 miliardi di dollari.

Emirates, il marchio più grande degli Emirati Arabi Uniti, è anche una delle compagnie aeree di più alto profilo al mondo.

Meno conosciuti dal grande pubblico sono Falabella, il gigante del commercio al dettaglio cileno, e Medtronic, il fornitore di servizi sanitari irlandese dall’Irlanda.