Me

Il fumetto che racconta il rapporto di un donna con la sua bipolarità

Lou Lubie è una giovane autrice francese che ha pubblicato un graphic novel dal titolo "La mia ciclotimia ha la coda rossa", che affronta uno dei disturbi bipolari minori

Immagine di copertina

“La mia ciclotimia ha la coda rossa” affronta per la prima volta il tema del disturbo bipolare in un fumetto. L’autrice, la francese Lou Lubie, racconta la storia del proprio rapporto con un malessere profondo e condizionante, la ciclotimia, ovvero uno dei disturbi bipolari minori, rappresentandolo allegoricamente come una volpe, a volte benigna, a volte famelica e distruttrice.

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook

“Il giorno che ho scoperto di essere ciclotimica…Ho capito che mi stavo sbagliando. Io non sono l’alto o il basso. Io sono il movimento. Instabile, impulsiva, ipersensibile, estremamente emotiva”, scrive Lou Lubie.

Il libro è pubblicato in Italia dalla casa editrice ComicOut ed è in distribuzione in tutte le librerie dal 9 novembre scorso.
Il disturbo bipolare consiste in un’alternanza di stati di euforia e depressione, con una serie di conseguenze correlate come forme di nevrosi e psicosi che condizionano, tra le altre cose, le facoltà cognitive e l’appetito.

Ecco alcuni estratti del graphic novel: