Me

764 migranti sono sbarcati a Reggio Calabria, a bordo anche 8 cadaveri

Le operazioni di primo soccorso e assistenza in porto sono state coordinate dalla Prefettura di Reggio e sono avvenute nelle prime ore della mattinata

Immagine di copertina

Nelle prime ore di sabato 4 novembre la nave “CP 941 Diciotti” della Guardia Costiera è giunta nel porto di Reggio Calabria con a bordo 764 migranti, di cui 555 uomini, 97 donne e 112 minori.

A bordo anche i cadaveri di otto persone. Le operazioni di primo soccorso e assistenza in porto sono state coordinate dalla Prefettura di Reggio.

I migranti hanno dichiarato di provenire da Pakistan, Somalia, Eritrea, Nigeria, Sudan, Libia, Bangladesh, Ciad, Guinea, Algeria, Egitto, Mali, Costa d’Avorio, Nepal, Marocco, Ghana, Camerun, Kenia, Niger, Senegal, Sierra Leone, Etiopia, Sri Lanka, Yemen, Siria, Giordania e Libano.

Nella giornata del 3 novembre, una nave di Medici senza Frontiere con a bordo oltre 580 migranti era attraccata nel porto di Vibo Valentia.

Dalla nave sono sbarcati migranti di varie nazionalità, soccorsi nei giorni scorsi al largo delle coste della Libia e del canale di Sicilia. Allo sbarco dalla nave battente bandiera inglese hanno partecipato tutte le forze dell’ordine del territorio, volontari di varie associazioni del vibonese, Protezione civile e 118.