Me

Cos’ha detto Macron nel suo discorso dopo la vittoria alle elezioni

Emmanuel Macron, nuovo presidente della Repubblica francese, è comparso alle 21 di fronte ai suoi elettori con un messaggio televisivo

Immagine di copertina

Emmanuel Macron, eletto oggi 7 maggio presidente della Repubblica francese, è comparso alle 21 di fronte ai suoi elettori in un messaggio televisivo diffuso in diretta da una stanza senza pubblico presente, e questi sono alcuni stralci del suo discorso successivo alla vittoria:

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

“Dopo un lungo confronto avete scelto di accordarmi la vostra fiducia e vorrei esprimermi tutta la mia gratitudine. Niente era già scritto, dunque grazie a tutti coloro che mi hanno dato il loro voto e sostegno: non vi dimenticherò.

Cercherò di essere degno della vostra fiducia, ma fin da ora voglio rivolgermi a tutti i cittadini, indipendentemente dalla vostra scelta.

Molte fratture ci hanno indebolito, e vorrei questa sera rivolgere un saluto repubblicano alla mia avversaria, la signora Le Pen. Alcuni hanno scelto un voto estremo, nutrono dubbi e hanno voluto esprimerli. Sta a me ascoltarli proteggendo i più deboli, lottando contro ogni forma di diseguaglianza e assicurando la sicurezza.

Abbiamo dei doveri verso il nostro paese, siamo eredi di una grande storia e di un grande messaggio per il mondo, e dobbiamo trasmetterli ai nostri figli.

Difenderò anche l’Europa, la comunità di destini che hanno scelto il nostro continente. Voglio intessere di nuovo i legami che uniscono i cittadini europei, e rivolgo un saluto alle nazioni del mondo: la Francia sarà presente e attenta alla pace e alla cooperazione internazionale, oltre che nella lotta ai cambiamenti climatici.

Saremo in prima linea nella lotta al terrorismo, senza debolezze. Vorrei che si aprisse una nuova pagina di speranza. 

Attraverso il lavoro, la scuola, la cultura costruiremo un futuro migliore. Cari francesi, vorrei rendere omaggio al presidente Hollande, che ha lavorato per cinque anni per il nostro paese.

Cercherò di eliminare le paure, ritrovare l’ottimismo, unire uomini e donne pronti ad affrontare le sfide enormi che ci aspettano, dal terrorismo alla green economy.

A partire da stasera voglio con umiltà, devozione e determinazione servire la Francia a nome vostro. Viva la Repubblica, viva la Francia!”

— LEGGI ANCHE: Tutto quello che c’è da sapere sulle elezioni presidenziali francesi

— LEGGI ANCHE: Come funzionano le elezioni presidenziali in Francia

— LEGGI ANCHE: Chi è Emmanuel Macron

— LEGGI ANCHE: Chi è Marine Le Pen

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata