Me
Guardare il mondo con la tragica ironia dei trent’anni
Condividi su:

Guardare il mondo con la tragica ironia dei trent’anni

La vignettista Mo Welch ha creato Blair, un personaggio sempre triste che rispecchia l'amara disillusione (ma anche l'autoironia) dei trentenni di oggi

01 Mag. 2017

Blair è il personaggio creato dalla disegnatrice Mo Welch. Triste e ironica allo stesso tempo, Blair ha di recente compiuto trent’anni e guarda il mondo con la disillusione tipica di questa età.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.

Qui il profilo Instagram di Mo Welch. Qui il sito dell’autrice.

“Sei il mio miglior amico”. “Io ho altre opzioni”.

“Gelato, Netflix, solitudine. Obiettivi del weekend raggiunti”.

“Dietro ogni grande uomo c’è una grande donna. E dietro ogni grande donna c’è un mucchio di uomini strani che le dice di sorridere”.

“Scusa se sono andata via presto dalla festa. Dovevo tornare a casa al mio nulla”.

“Non saluto neanche una persona ma ho intere conversazioni con i cani degli sconosciuti”.

A vent’anni provi a cucinare le uova. A trenta congeli le tue uova”.


— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus