Me

Perché l’Inter si chiama così

L'Inter è una delle più note squadre di calcio al mondo, ma non prende il nome dalla città in cui gioca. Ecco perché

Immagine di copertina

In Italia la netta maggioranza delle squadre di calcio prende il nome dalla città o dalla realtà territoriale in cui è nata e gioca. Questo aumenta la curiosità di come mai alcune squadre abbiano un nome diverso. Ad esempio, perché l’Inter si chiama così?

L’Inter è tra le due squadre di Milano la seconda per anno di nascita, ed è stata fondata nel 1908, nove anni dopo il Milan, nato nel 1899. Tuttavia, mentre la formazione rossonera porta – seppur in versione inglese – il nome di Milano, lo stesso non vale per i neroazzurri.

Per sapere perché l’Inter si chiama così è intanto importante sapere che il nome è in realtà il diminutivo di Internazionale, o meglio Internazionale Milano Football Club. La squadra nacque il 9 marzo 1908 presso il ristorante L’Orologio a Milano su iniziativa di 44 soci, tutti ex membri del Milan che avevano lasciato la società rossonera in polemica con la regola voluta dai rossoneri di non tesserare calciatori stranieri nella propria società.

Se dunque vi siete chiesti perché l’Inter si chiama così, la risposta è che i suoi fondatori si identificavano nell’idea di una squadra internazionale. Ancora oggi è nota la frase di Giorgio Muggiani, pittore e caricaturista, una delle principali figure tra i fondatori dell’Inter, che disse in quella famosa serata “Questa notte stellata darà i colori al nostro stemma: il nero e l’azzurro sullo sfondo d’oro delle stelle. Si chiamerà Internazionale perché noi siamo i fratelli del mondo”.

Questa frase chiarisce ancora di più come mai l’Inter si chiami così.

Ma il nome dell’Inter successivamente fu anche un problema per la società. Un regio decreto del 1927 favoriva la nascita di squadre di calcio cittadine che avessero il nome della città: l’obiettivo era dunque rendere il campionato italiano un luogo di confronto agonistico per società calcistiche rappresentative di ogni città. Nacquero in questo periodo la Roma, la Fiorentina e il Napoli, ad esempio.

Con quest’occasione l’Inter fu unita all’U.S. Milanese e gli fu dato il nome di Ambrosiana. Il fatto che la società venne informata a giochi già fatti della fusione ha fatto sempre pensare che il nome Internazionale, riconducibile alla tradizione comunista, non fosse gradito ai gerarchi fascisti del tempo. Nonostante ciò i tifosi continuavano a intonare il coro “Forza Inter!” durante le partite, fatto che portò la dirigenza a porre fine alla fusione con la Milanese e ribattezzare la squadra Ambrosiana-Inter. Nel 1945, dopo la definitiva caduta del fascismo, la squadra riprese il suo antico nome.