Me

Cosa è successo il 20 marzo nel mondo

Un riassunto semplice e chiaro di quello che è successo oggi nel mondo

Immagine di copertina

Regno Unito: Il governo scriverà ufficialmente alle istituzioni europee il 29 marzo per invocare l’applicazione dell’articolo 50 del Trattato di Lisbona. La richiesta darà il via all’uscita del paese dall’Unione europea. Lo ha dichiarato James Slack, il portavoce della premier britannica Theresa May. 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Stati Uniti: Il direttore dell’Fbi James Comey ha negato che Barack Obama abbia intercettato l’attuale presidente degli Stati Uniti Donald Trump nella Trump Tower. “Non abbiamo informazioni a sostegno” di quanto affermato nel tweet del presidente Trump, ha detto Comey durante l’audizione nella commissione Intelligence della Camera.

Cina: Almeno 100 città contano almeno un milione di abitanti. E nel prossimo decennio il numero delle città popolose potrebbe raddoppiare. È quanto emerge da una ricerca di Demographia. Molte di queste città popolosissime sono sconosciute all’estero.

Sud Sudan: Un aereo di una piccola compagnia nazionale si è schiantato nell’aeroporto della città di Wau, nel nordovest del paese, causando il ferimento di alcuni passeggeri. A riportarlo è l’agenzia di stampa Reuters citando quanto riportato dai soccorritori locali. Tutti i passeggeri sarebbero sopravvissuti, riuscendo a lasciare l’aereo prima che prendesse fuoco.

Francia: Gli uffici del polo finanziario del Tribunale di Parigi sono stati evacuati durante la mattinata per motivi di sicurezza. L’allarme è poi rientrato.

Congo: Due giornalisti della trasmissione di Rai Tre Report sono stati liberati dopo essere stati fermati. Luca Chianca e Paolo Palermo erano stati trattenuti nel paese africano dove stavano indagando sullo sfruttamento del giacimento “Opl245” in Nigeria e su una presunta tangente Eni. 

Europa: La Norvegia supera la Danimarca come paese più felice al mondo. A stabilirlo è il rapporto sulla felicità mondiale per il 2017 (World Happiness Report 2017). Il report tiene conto degli sforzi fatti dai singoli stati per migliorare il benessere dei loro cittadini e aumentare l’uguaglianza. Sei le variabili prese in considerazione: cure, libertà, generosità, onestà, salute, reddito e buon governo.

Ghana: Almeno 18 persone, tra cui soprattutto studenti di una scuola superiore, sono morti dopo che alcuni alberi sono caduti su di loro nelle cascate di Kintampo, in Ghana. A riferirlo è la polizia.

Germania: Il partito socialdemocratico tedesco ha confermato Martin Schulz come suo leader. L’ex presidente del Parlamento europeo è stato eletto con il 100 per cento delle preferenze. Guiderà lo schieramento nelle prossime elezioni presidenziali contro Angela Merkel nel settembre 2017.

Siria: Le forze governative siriane hanno condotto una serie di attacchi aerei nella zona di Jobar, nella zona orientale di Damasco, capitale del paese. La notizia è stata riferita da Rami Abd el-Rahman dell’Osservatorio siriano per i diritti umani. L’offensiva è una risposta all’attacco ribelle del 19 marzo.

Italia: La Rai ha deciso di chiudere il programma “Parliamone sabato” condotto da Paola Perego. Lo annuncia una nota ufficiale di viale Mazzini, dopo le polemiche sollevate dalla puntata del programma pomeridiano di Rai Uno in cui si è discusso dei motivi per i quali scegliere una fidanzata dell’est Europa.

Siria: La Russia non ha progettato di aprire una nuova base militare in Siria. A dirlo è stato il ministro della Difesa russo, dopo che la milizia curda YPG aveva annunciato di aver raggiunto un accordo con Mosca per l’apertura di una base militare nel nordovest della Siria.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata