Me

Germania e Tunisia hanno firmato un accordo sui flussi migratori

Le autorità tunisine velocizzeranno le pratiche per il rimpatrio dei loro cittadini ai quali è stato negato asilo politico in Europa

Immagine di copertina

Germania e Tunisia hanno annunciato il raggiungimento di un accordo sui flussi migratori. L’intesa permetterà al paese europeo di rimpatriare in maniera più veloce i migranti ai quali è stato negato l’asilo politico.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come 

Il presidente della Repubblica tunisina, Beji Caid Essebsi ha detto in conferenza stampa  il 3 marzo che l’accordo soddisfa entrambi gli stati. La Germania si impegna a versare aiuti per 250 milioni di euro a favore della Tunisia. “I fondi saranno utilizzati per lo sviluppo rurale, le piccole e medie imprese, ma soprattutto per i giovani che hanno bisogno di formazione al lavoro e opportunità di occupazione”, ha detto la cancelliera Angela Merkel.

La leader tedesca è in visita in Nordafrica per rafforzare la cooperazione sui temi dell’immigrazione e della sicurezza dopo la crisi affrontata a seguito dell’attentato del 19 dicembre 2016 al mercatino di Natale di Berlino, portato a termine dal tunisino Anis Amri. Nella strage morirono 12 persone.

Nel corso del mese di marzo le autorità tunisine dovranno definire le domande per l’identificazione dei migranti e procedere poi alla produzione dei documenti necessari per il rimpatrio. Secondo le stime del governo tedesco i tunisini che attendono in Germania di essere rimandati indietro sarebbero 1.500.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**