Me

Evacuato per un allarme bomba un centro di accoglienza per migranti a Genova

Una telefonata anonima ha avvertito la polizia di un ordigno piazzato nell'edificio che ospita il Mercato Orientale e il Centro Agorà. L'allarme è rientrato

Immagine di copertina

Nella mattina di venerdì 3 febbraio 2017 è stato evacuato il Mercato Orientale di Genova e gli appartamenti soprastanti a causa di un allarme bomba scattato dopo una telefonata anonima al 113. La chiamata avvertiva la polizia di un ordigno piazzato al civico 11 di via XX settembre, dove il Centro Agorà ospita diverse famiglie di profughi.

Gli artificieri sono intervenuti sul posto e le forze dell’ordine hanno fatto allontanare le persone dall’area, ma l’allarme è rientrato: il mercato è stato riaperto e sono riprese le normali attività.

L’arrivo dei migranti, circa 300, nel quartiere aveva scatenato le proteste dei commercianti e dei residenti della zona.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**