Me

Dopo l’accordo sul nucleare è già scontro tra Stati Uniti e Iran

Nel Consiglio di sicurezza Onu la nuova ambasciatrice statunitense Nikki Haley ha definito “allarmante” l'ultimo test missilistico iraniano

Immagine di copertina

Cresce la tensione tra Stati Uniti e Iran dopo il test sul missile balistico
lanciato da Teheran il 30 gennaio. Secondo la nuova ambasciatrice americana alle
Nazioni Unite, Nikki Haley, il lancio ha violato l’accordo sul nucleare siglato
con il governo iraniano.

“È qualcosa di cui tutti dovrebbero essere allarmati”, ha detto
Haley ai giornalisti al termine della riunione del Consiglio di sicurezza Onu convocato su richiesta degli Usa. “Gli Stati Uniti non sono ingenui,
agiremo di conseguenza”.

“I programmi di difesa e missilistici dell’Iran non saranno
negoziati con nessuno”, ha dichiarato il portavoce della Commissione sicurezza nazionale e politica estera del Parlamento iraniano, Hossein Naghavi Hosseini. Il ministro degli Esteri iraniano, Javad Zarif,
non ha intanto confermato né smentito il lancio del missile.

Il Cremlino ha già fatto sapere che l’Iran può testare legittimamente missili balistici, perché la risoluzione Onu n. 2231, seguita all’accordo sul
nucleare iraniano, contiene “solo ed esclusivamente una richiesta a
Teheran di astenersi dai lanci dei missili con l’uso di tecnologie che permettono
di usare il vettore per trasportare una testata nucleare”.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**