Me

Conflitto in Ucraina, autorità pronte a evacuare una cittadina sul fronte dei separatisti

L'escalation nei combattimenti tra le forze di Kiev e i ribelli filo russi nella regione di Donetsk rischia di portare Avdiikva alla crisi umanitaria

Immagine di copertina

Le autorità ucraine si stanno preparando a evacuare la cittadina di Avdiivka a causa dei combattimenti che si stanno svolgendo in zona. Avdiivka si trova sulla linea del fronte tra l’area controllata dal governo di Kiev e quella in mano ai ribelli separatisti filo russi.

La situazione è rapidamente peggiorata dopo il collasso del cessate il fuoco nel dicembre 2016 e negli ultimi giorni sono state registrate perdite sia tra i soldati delle forze governative sia tra i ribelli, oltre a un numero imprecisato di vittime civili.

Gli abitanti denunciano che la situazione in città sta deteriorando: mancano acqua ed elettricità e scarseggiano i beni di prima necessità. Un residente locale ha riferito alla Bbc che fa molto freddo e sono costretti a fare la fila per comprare il pane, i negozi rimasti aperti sono pochi.

Gli abitanti di Avdiivka sono tra i 16mila e i 22mila e le autorità ucraine sono in grado trasferirne 8mila al giorno, da ricollocare nelle cittadine limitrofe. Nel frattempo, oltre 200 persone sono rimaste intrappolate per ore in una miniera nell’area di Donetsk sotto il controllo dei ribelli. 

I bombardamenti hanno interrotto la fornitura di energia, ma gli ingegneri sono riusciti a ripristinare i generatori e riportare in superficie tutti i 207 minatori.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**