Me

In Gambia mancano 11 milioni di dollari dopo l’esilio dell’ex presidente

Dopo 22 anni al potere, l'ex presidente che dopo la sconfitta alle elezioni si era rifiutato di accettare il risultato elettorale, il 21 gennaio ha lasciato il paese

Immagine di copertina

Dopo l’esilio dell’ex presidente Yahya Jammeh mancano 11 milioni di dollari dalle casse del Gambia. Lo ha reso noto un consigliere di Adama Barrow, il nuovo presidente gambiano, secondo il quale gli esperti finanziari stanno cercando di valutare a quanto ammontano esattamente le perdite.

Auto di lusso e altri oggetti sarebbero stati caricati su un aereo cargo quando Jammeh ha lasciato il paese. 

Dopo 22 anni al potere, l’ex presidente che dopo la sconfitta alle elezioni del 1 dicembre 2016 si era rifiutato di accettare il risultato elettorale, sabato 21 gennaio, dopo le pressioni dei leader della regione e la minaccia di un intervento militare, ha accettato di lasciare il paese. 

Il presidente Adama Barrow si trova ancora nel vicino Senegal e non è chiaro quando tornerà in patria. Il 19 gennaio aveva giurato da presidente  nell’ambasciata del Gambia in Senegal. 

Le truppe del contingente dell’Africa occidentale, a guida senegalese, sono entrate nella capitale Banjul, ieri, domenica 22 gennaio, per preparare l’arrivo del presidente. 

Il generale senegalese che guida il contingente ha dichiarato che i soldati stavano controllando “punti strategici per garantire la sicurezza della popolazione e facilitare l’assunzione del ruolo presidenziale da parte di Adama Barrow”. 

“Le casse sono praticamente vuote”, hanno detto i consiglieri di Barrow. “La notizia è stata confermata dai tecnici del ministero delle Finanze e dalla Banca centrale del Gambia”. 

Adama Barrow intanto ha annunciato che intende indagare sulle accuse di violazioni dei diritti umani durante il lungo mandato presidenziale di Jammeh. 

Ai funzionari del principale aeroporto del paese è stato ordinato di non lasciar uscire dal paese i beni appartenenti a Jammeh. Secondo informazioni riportate dai consiglieri di Barrow, alcuni beni dell’ex leader si trovano in Guinea, mentre lui si troverebbe in Guinea Equatoriale. 

Il Gambia è un piccolissimo paese dell’Africa occidentale, con una superficie pari a 11.300 chilometri quadrati, più o meno quanto l’Abruzzo e ha una popolazione di 1milione e 700mila persone.