Me

L’inno anti-Trump di Rachel Bloom e altre celebrità

L'attrice statunitense si schiera contro il candidato repubblicano con una canzone in stile "We are the world" per chiedere agli americani di andare a votare

Immagine di copertina

A pochi giorni dalle elezioni presidenziali anche l’attrice e comica statunitense Rachel Bloom, protagonista della famosa serie americana Crazy ex-girlfriend, ha deciso di scendere in campo schierandosi contro il candidato repubblicano Donald Trump con una canzone in stile “We are the world” in collaborazione con il sito Funny or Die.

Al video hanno partecipato anche molte altre celebrità tra cui Elizabeth Banks, Moby, Adam Scott, Jaime Camil, Naya Rivera, Jesse Tyler Ferguson, Jane Lynch e Patti LuPone.

La canzone, intitolata “Holy Shit (You’ve Got to Vote)” spinge gli americani ad andare a votare e indica loro anche abbastanza chiaramente per chi non votare. Nel testo si legge infatti:

“Se non interveniamo per evitarlo saranno quattro anni di The Apprentice” (la nota serie televisiva con Donald Trump, ndr)

“Donald Trump è la sifilide umana, ma ci potrebbe essere l’antidoto“.

Bloom ha detto alla rivista Entertainment Weekly che il suo obiettivo non è necessariamente di far cambiare idea agli elettori di Trump, ma di mobilitare le persone che potrebbero non votare affatto. “Se questo video motiva anche solo una persona, specialmente in uno stato in bilico, ad andare a votare, allora ne sarà valsa la pena”.

Qui sotto il video della canzone: