Me

Cosa succede oggi nel mondo

Tutti i fatti da sapere per la giornata di oggi, 20 ottobre 2016

Immagine di copertina

Stati Uniti: l’ultimo dibattito televisivo tra Hillary Clinton e Donald Trump si è svolto questa notte a Las Vegas. Il candidato repubblicano ha detto che non sa ancora se accetterà i risultati delle elezioni del prossimo 8 novembre in caso di sconfitta. Negli scorsi giorni Trump ha sostenuto che le votazioni saranno “truccate” in favore dei democratici. La Clinton invece ha accusato il tycoon americano di essere “il pupazzo di Putin”.

Spazio: nessun segnale dalla sonda Schiaparelli che avrebbe dovuto raggiungere Marte ieri pomeriggio in una missione dell’Agenzia spaziale europea guidata dall’Italia. Il segnale radio è stato perso meno di un minuto prima del momento in cui la sonda avrebbe dovuto toccare la superficie del pianeta.

Iraq: le milizie curde hanno detto di aver lanciato un’operazione su larga scala a est e a nord di Mosul, mentre continua l’offensiva dell’esercito, appoggiata dalla coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti, per cacciare i miliziani dell’Isis dalla città.

Filippine: il paese è stato colpito dal tifone Haima che questa notte ha raggiunto la provincia settentrionale di Cagayan. Non ci sono al momento notizie di morti o feriti. Decine di migliaia di persone sono state evacuate dalle zone a rischio.

Turchia: i jet turchi hanno condotto 26 attacchi aerei nel nord della Siria e hanno ucciso tra i 160 e i 200 miliziani curdi dell’Unità di protezione popolare (Ypg), secondo quanto dichiarato dall’esercito.

Siria: la tregua nei bombardamenti annunciata dalla Russia è entrata formalmente in vigore nella città siriana di Aleppo per consentire ai civili di lasciare la città. Lo scorso martedì il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov ha annunciato l’interruzione anticipata degli attacchi.

Yemen: ha ufficialmente inizio il cessate il fuoco di tre giorni voluto dalle Nazioni Unite nel paese devastato dalla guerra.

Francia: il presidente francese Francois Hollande, il ministro degli Esteri iracheno Ibrahim al-Jaafari e quello francese Jean-Marc Ayrault si incontreranno a Parigi per una riunione sul futuro di Mosul. All’incontro prenderanno parte anche i ministri degli esteri di altri paesi.

Cina: il presidente delle Filippine Rodrigo Duterte incontrerà il suo omologo cinese Xi Jinping a Pechino.