Me

Cosa succede oggi nel mondo

Tutti i fatti da sapere per la giornata di oggi

Immagine di copertina

Stati Uniti: Donald Trump ha ufficialmente accettato la
nomination da parte del Partito Repubblicano come candidato alla presidenza
degli Stati Uniti. Durante il suo discorso alla convention di Cleveland Trump
ha accusato la rivale democratica Hillary Clinton di un patrimonio di
“morte, distruzione, terrorismo e debolezza” come segretario di Stato,
e ha promesso di essere duro con il crimine gli immigrati illegali.

Corea del Nord: l’Istituto statunitense per la Scienza e la
Sicurezza Internazionale ha comunicato che potrebbe aver individuato una
struttura segreta usata dalla Corea del Nord nelle prime fasi della costruzione
del proprio programma di arricchimento dell’uranio per le armi nucleari, che se
confermato sconvolgerebbe qualsiasi accordo futuro sul nucleare.

Nigeria: il governo nigeriano sta cercando di convincere i
militanti del delta del Niger a porre fine a un’ondata di attacchi contro alcuni
impianti petroliferi e di gas che hanno tagliato la produzione di petrolio di
700mila barili al giorno.

Brasile: le autorità hanno arrestato dieci persone sospettate
di essere sostenitori dello Stato Islamico e di aver discusso di atti
terroristici da mettere in atto durante le Olimpiadi del mese prossimo a Rio de
Janeiro. Il gruppo è stato descritto come “assolutamente dilettante”
dal ministro della Giustizia Alexandre Moraes.

Turchia: il presidente turco Tayyip Erdogan ha dichiarato
che ci sono state notevoli carenze da parte dell’intelligence nazionale prima
del tentativo di golpe di venerdì scorso, e che le forze armate dovranno
rapidamente essere ristrutturate. Nella sua prima intervista da quando
dichiarando lo stato di emergenza a seguito del fallito colpo di stato, Erdogan
ha dichiarato che un nuovo tentativo di golpe è possibile, ma non sarà facile, perché
“ora siamo più vigili”.

Francia: il presidente francese Francois Hollande ha
incontrato la nuova prima ministra britannica Theresa May, e ha dichiarato che
da parte della Francia c’è comprensione per il fatto che il Regno Unito abbia
bisogno di tempo per uscire dall’Unione europea, ma che questo deve avvenire il
prima
 possibile.

Portogallo: l’ex primo ministro portoghese Antonio Guterres
è il candidato principale come prossimo segretario generale delle Nazioni Unite,
seguito dall’ex presidente sloveno Danilo Turk, dopo il primo scrutinio segreto
del Consiglio di sicurezza dell’ONU.

Mali: ci sono stati scontri nella città di Kidal nel deserto
del Mali tra le milizie filo-governative e una coalizione di ribelli guidata
dai tuareg, secondo quanto riportato dalle Nazioni Unite.