Me
Il ministro degli Esteri tedesco avverte la Nato di non provocare Mosca
Condividi su:

Il ministro degli Esteri tedesco avverte la Nato di non provocare Mosca

Ciò che proprio non dovremmo fare è infiammare la situazione incrociando le spade e intonando canti di guerra, ha dichiarato Frank-Walter Steinmeier

18 Giu. 2016

Il ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier ha criticato la decisione della Nato di inscenare manovre militari nell’est dell’Europa, avvertendo che queste dimostrazioni di forza non fanno che alimentare le tensioni con la Russia.

I social democratici tedeschi, formazione cui appartiene Steinmeier, sono favorevoli a un approccio più conciliatore nei confronti di Mosca rispetto al blocco conservatore guidato dalla cancelliera Angela Merkel.

“Ciò che proprio non dovremmo fare è infiammare la situazione incrociando le spade e intonando canti di guerra”, ha dichiarato Steinmeier al quotidiano Bild.

“Chiunque si illuda che parate di carri armati sulla frontiera orientale rafforzeranno la sicurezza, si sbaglia e sarebbe saggio non fornire pretesti per rinnovare una vecchia faida”, ha aggiunto.

La Nato ha appena terminato un’esercitazione militare di dieci giorni in Polonia cui hanno partecipato 20 stati membri e stati partner, tra cui anche la Germania.

L’esercitazione ha coinvolto ben 30mila truppe ed era volta a riassicurare gli stati dell’est europeo, preoccupati dalla rinnovata assertività russa segnalata dall’annessione della Crimea del 2014 e dal sostegno di Mosca ai ribelli ucraini che combattono il governo di Kiev.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus