Me
Cosa succede oggi nel mondo
Condividi su:

Cosa succede oggi nel mondo

Tutti i fatti da sapere per il 13 maggio 2016

13 Mag. 2016

Siria: il leader militare del gruppo sciita libanese Hezbollah, il comandante Mustafa Badreddine, è morto in seguito a un’esplosione nei pressi di Damasco. In Siria il gruppo combatte al fianco delle truppe fedeli al presidente Bashar al-Assad.

Francia: l’Assemblea nazionale ha respinto la mozione di sfiducia verso il governo di Manuel Valls e approvato la contestata riforma del codice del lavoro. Violenti scontri si sono verificati a seguire nel centro di Parigi.

Iraq: un cittadino australiano che lavorava nel paese come contractor è stato ucciso nella capitale Baghdad. Non sono ancora chiare le ragioni dell’omicidio.

Libia: secondo un rapporto della camera dei Lord britannica, l’operazione Sophia dell’Unione europea contro gli scafisti libici sarebbe stata un fallimento.

Brasile: il senato ha votato a favore dell’impeachment per la presidente Dilma Rousseff, accusata di aver manipolato i conti pubblici. Appena sarà notificata la decisione del parlamento, la presidente sarà sospesa e le subentrerà il vice Michel Temer.

Turchia: un’autobomba è esplosa nei pressi di una caserma nel centro di Istanbul, ferendo almeno sette persone.

Stati Uniti: una donna ha minacciato di farsi saltare in area nella base militare di Andrews, a sud di Washington. La donna, tuttavia, non aveva addosso alcun esplosivo ed è stata arrestata dalle forze di sicurezza.

Stati Uniti: Tony Senecal, ex maggiordomo del candidato repubblicano alla Casa Bianca Donald Trump, avrebbe pubblicato su Facebook un post nel 2015 in cui ha inveito contro Barack Obama dicendo che andrebbe impiccato.

Nepal: due alpinisti britannici hanno raggiunto la vetta del monte Everest. Da due anni le scalate sul monte più alto del mondo erano state sospese.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus