Me
I poliziotti cinesi a Roma e Milano per la sicurezza dei turisti
Condividi su:

I poliziotti cinesi a Roma e Milano per la sicurezza dei turisti

Si tratta di un esperimento volto ad aiutare i turisti cinesi che arrivano in Italia a sentirsi più sicuri

03 Mag. 2016

Da qualche giorno, a pattugliare le strade di Roma e Milano, accanto ai poliziotti e ai carabinieri italiani, ci sono anche alcuni agenti di polizia cinesi.

Si tratta di un esperimento volto ad aiutare i turisti cinesi che arrivano in Italia a sentirsi più sicuri. È il primo progetto del genere in Europa, ha detto l’ambasciatore cinese in Italia, Li Ruiyu.

Gli agenti di polizia cinesi, che sono stati addestrati da funzionari italiani a Pechino, indossano le stesse uniformi che usano in Cina, così che i loro compatrioti li possano riconoscere più facilmente. 

Sono più di 3 milioni i turisti cinesi che vengono in Italia ogni anno, ha detto al Guardian Liao Jinrong, il direttore dell’ufficio cinese per la cooperazione internazionale. 

“Se questo servizio funzionerà bene, si potranno prendere in considerazione altre forme di collaborazione, data la folta presenza della comunità cinese nel nostro paese”, ha detto il ministro dell’Interno, Angelino Alfano.

Il servizio di pattugliamento congiunto sarà attivo dal 2 al 13 maggio, che secondo le statistiche degli enti del turismo, sono i giorni di maggior afflusso di turisti cinesi in Italia. 

L’accordo era stato sottoscritto tra i due paesi lo scorso 24 settembre a L’Aja. 

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus