Me
Cosa succede oggi nel mondo
Condividi su:

Cosa succede oggi nel mondo

Tutti i fatti da sapere per il 2 marzo

02 Mar. 2016

Stati Uniti: la candidata democratica Hillary Clinton e il candidato repubblicano Donald Trump si sono aggiudicati la vittoria nella maggior parte degli stati in cui ieri, nel cosiddetto Super Tuesday, si è votato

– Europa: l’Unione europea si sta preparando a varare un piano di aiuti di emergenza per i migranti da milioni di euro che sarà presentato il 3 marzo, soprattutto per far fronte alla situazione in Grecia, dove migliaia di profughi sono bloccati da giorni. 

– Siria: i colloqui di pace sulla Siria sono stati rimandati di due giorni per permettere al cessate il fuoco di consolidarsi. Inizieranno il 9 marzo a Ginevra. 

– Grecia: migliaia di migranti continuano a essere bloccati al confine tra Grecia e Macedonia. 

– Francia: la situazione è estremamente tesa al campo profughi detto “la Giungla” di Calais, dove da due giorni la polizia ha sgomberato i rifugi di fortuna dei migranti. 

– Spazio: dopo 340 giorni trascorsi sulla stazione spaziale internazionale, Iss, gli astronauti Scott Kelly e Mikhail Kornienko sono tornati sulla terra. La loro missione sull’Iss è durata il doppio del normale. 

– Cina: l’agenzia di rating Moody’s ha declassato la Cina da stabile a negativo e ha aggiunto che il paese dovrà mettere in atto riforme per evitare ulteriori declassamenti. 

– Spagna: il parlamento inizierà la discussione sulla fiducia al governo del socialista Pedro Sanchez. Il Psoe avrà tempo fino alla fine della settimana per assicurarsi una maggioranza in parlamento. Secondo gli analisti le sue chanche di riuscirvi sono poche. 

– Nigeria: la compagnia petrolifera Shell è stata citata in giudizio per la seconda volta in 5 anni a causa dell’inquinamento petrolifero nel delta del Niger. Due comunità di pescatori e agricoltori che vivono sul posto chiedono al colosso di bonificare l’area e di dar loro un risarcimento dei danni. 

– Palestina: due ragazzi palestinesi sono stati uccisi dai soldati israeliani in seguito all’attacco contro un insediamento israeliano in Cisgiordania. 

– Irlanda: il partito Fine Gael, che ha ottenuto più voti alle elezioni, senza ottenere la maggioranza assoluta, sta cercando di formare un governo con altri partiti, tra cui anche i rivali di Fianna Fail. 

– Germania: la cancelliera tedesca Angela Merkel è impegnata nella campagna elettorale per le elezioni regionali che si terranno fra tre settimane. 

– Australia: il cardinale George Pell, prefetto degli Affari economici del Vaticano, continua a prendere parte all’inchiesta sugli abusi sessuali sistematici dei bambini da parte del clero negli anni settanta.

– Norvegia: il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker incontrerà il primo ministro norvegese Erna Solberg a Bruxelles. 

– Nigeria: il presidente turco Recep Tayyp Erdogan continua la sua visita in Nigeria. 

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus