Me

L’Italia consente ai droni degli Stati Uniti di decollare dalla Sicilia per colpire l’Isis in Libia

I droni, che potranno condurre unicamente missioni difensive, verranno impiegati anche nel resto del Nord Africa. È un punto di svolta?

Immagine di copertina

Da gennaio del 2016 il governo italiano avrebbe gradualmente cominciato a permettere ai droni militari americani di decollare da una propria base aerea, in Sicilia, al fine di condurre operazioni militari contro l’Isis in Libia e nel resto del Nord Africa.

Si tratta di una svolta per gli Stati Uniti dopo un anno di negoziazioni, volte a incrementare il coinvolgimento degli alleati nella campagna internazionale contro l’Isis. 

A renderlo noto è il Wall Street Journal, citando fonti diplomatiche e militari statunitensi, precisando che le autorità italiane hanno posto una condizione: i droni potranno compiere unicamente missioni difensive.

UN INTERVENTO MILITARE ITALIANO IN LIBIA È POSSIBILE? L’ANALISI DI ARTURO VARVELLI