Me
Cosa succede oggi nel mondo
Condividi su:

Cosa succede oggi nel mondo

I fatti da sapere per il 18 febbraio 2016

18 Feb. 2016

Europa: È previsto per oggi alle 14 a Bruxelles il vertice dei leader dell’Unione Europea in cui si parlerà di Brexit e di rinegoziazione dell’adesione della Gran Bretagna. Al Consiglio europeo si discuterà anche di migranti. 

– Siria: I convogli umanitari hanno iniziato a raggiungere le città sotto assedio. Intanto la Russia ha fatto sapere che continuerà gli attacchi aerei contro i ribelli. Le forze governative, aiutate da Mosca, hanno registrato notevoli successi nelle ultime settimane. 

– Turchia: Sale a 28 morti e 61 feriti il bilancio dell’attentato di ieri causato da un’autobomba al centro di Ankara, nei pressi del parlamento e della sede dell’esercito. Secondo il governatore della città, l’obiettivo sarebbero stati dei convogli militari. Il Partito per la giustizia e lo sviluppo (Akp) del presidente Recep Tayyip Erdoğan lo ha definito un “atto terroristico”. Il presidente turco inizierà oggi una visita di due giorni in Azerbaijan. 

 – Uganda: si sono aperti i seggi in tutto il paese per le elezioni presidenziali. Nei giorni scorsi manifestazioni di protesta avevano scosso la capitale Kampala. 

– Cina: cresce la tensione a causa dell’installazione di una batteria missilistica da parte della Cina su Woody Island, una delle isole contese del Mar Cinese Meridionale. 

– Energia: i prezzi del petrolio sono aumentati dopo che il ministro del petrolio iraniano Bijan Zanganeh ha annunciato di voler aderire all’accordo sul produzione del greggio raggiunto il 16 febbraio in Qatar e siglato da Arabia Saudita, Russia, Qatar e Venezuela. L’obiettivo dell’accordo era proprio quello di far salire i prezzi. 

– Stati Uniti: Apple si rifiuta di eseguire l’ordine di un giudice federale di Los Angeles di aiutare le indagini dell’Fbi sbloccando un iPhone 5 appartenente Syed Rizwan Farook, che nel dicembre 2015 ha ucciso insieme alla moglie 14 persone a San Bernardino, in California. Tim Cook, l’ad di Apple, ha detto che la sentenza avrebbe “implicazioni ben al di là del caso legale in questione”. Secondo il Ceo di Apple, il governo sta chiedendo all’azienda di violare la privacy dei loro stessi utenti. 

– Zika: L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha chiesto 56 milioni di dollari per combattere il virus Zika, dichiarata un’emergenza globale

– Cuba: Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama si recherà in visita a Cuba nelle prossime settimane. Si attende l’annuncio ufficiale da parte della Casa Bianca. 

– Stati Uniti: si conclude oggi la New York Fashion Week.

– Francia: il primo ministro francese Manuel Valls si recherà in visita in Mali.

– Europa: il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker incontra a Bruxelles il primo ministro turco Ahmet Davutoğlu. 

– Grecia: il ministro degli Esteri italiano, Paolo Gentiloni, incontra ad Atene la sua controparte greca, Nikos Kotziàs. 

– Croazia: i capi della polizia di Austria, Slovenia, Croatia, Serbia e Macedonia si riuniscono a Zagabria per discutere di flussi migratori. 

– Corea del Sud: il presidente dell’Autorità nazionale palestinese, Mahmud Abbas incontrerà il presidente della Corea del Sud,  Park Geun-hye, a Seul. 

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus