Me
Le differenze tra Oriente e Occidente
Condividi su:

Le differenze tra Oriente e Occidente

Occidente a sinistra e Oriente a destra. Una designer cinese ha messo a confronto alcune illustrazioni dopo aver vissuto metà della sua vita a Pechino e l'altra a Berlino

04 Feb. 2016

L’artista cinese Yang Liu ha vissuto fino all’età di 13 anni a Pechino, per poi trasferirsi nel 1990 a Berlino, in Germania. Dopo altri 13 anni, ed essendo diventata nel frattempo prima una studentessa e poi una professionista nel campo del design, Liu ha deciso di illustrare con la sua arte la sua esperienza di cittadina esattamente a metà tra Oriente e Occidente.

Ha quindi realizzato una serie di poster in rosso e blu, in cui con sguardo divertito vengono evidenziate le differenze, nelle grandi e nelle piccole cose, tra lo stile di vita europeo e in generale occidentale, e quello cinese e in generale orientale. 

Sul lato sinistro di ogni immagine sono infatti rappresentate, con un disegno minimalista su fondo blu, un’attività o un concetto visti dall’ottica occidentale, mentre sul lato destro e su fondo rosso compare il punto di vista orientale. Anche le didascalie, come i disegni, sono all’insegna del più asciutto minimalismo.

Il progetto è poi diventato un libro pubblicato da Taschen Books nel 2007 col titolo di East Meets WestSu TPI alcune delle immagini di questo progetto.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus