Me

Cose da sapere per la giornata di oggi

Senza giri di parole

Immagine di copertina

Canada: il primo aereo con a bordo 163 rifugiati siriani è arrivato in Canada nella serata di giovedì 10 dicembre. Ad accogliere i migranti è andato il primo ministro canadese Justin Trudeau che sta spingendo perché il Canada accolga 25mila rifugiati siriani entro la fine di febbraio 2016.

– Francia: è stata estesa alla giornata di sabato 12 dicembre la durata della Conferenza mondiale sui cambiamenti climatici di Parigi Cop21. Non è stato ancora raggiunto un accordo sulla bozza preparata dalla presidenza francese. Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, e quello cinese, Xi Jinping, hanno discusso per telefono per raggiungere un accorso sul clima.

– Stati Uniti: Daniel Holtzclaw, un poliziotto della città di Oklahoma City di 29 anni è stato condannato per lo stupro di otto donne afroamericane residenti nell’area dove prestava servizio.

– Siria: i gruppi di opposizione siriani riuniti a Riyadh, in Arabia Saudita, per dei colloqui sul futuro della Siria hanno accettato di negoziare con il governo di Bashar al-Assad. I negoziati dovrebbero portare all’avvio di una fase di transizione che coincida con l’abbandono del potere da parte del presidente siriano.

– Svizzera: è elevato lo stato di allerta terrorismo nella città di Ginevra. La polizia è alla ricerca di almeno quattro persone che avrebbero possibili legami con organizzazioni terroristiche e che avrebbero avuto intenzione di condurre un attacco nella città.

– Argentina:  Mauricio Macri, neo eletto presidente dell’Argentina, ha giurato nella giornata di giovedì 10 dicembre. Alla cerimonia non era presente la presidente uscente Cristina Fernandez in polemica con la richiesta di Macri di far terminare il suo mandato con 24 ore di anticipo.

– Burundi: miliziani delle forze anti-governative hanno attaccato dei siti militari nella capitale Bujumbura. Almeno cinque militari sono rimasti feriti negli scontri, mentre 12 ribelli sarebbero stati uccisi. Le autorità locali hanno fatto sapere che nell’azione 20 assalitori sarebbero stati arrestati.

– Corea del Nord: sono in corso colloqui diplomatici tra Nord e Sud Corea del Sud nell’area industriale congiunta di Kaesong sul lato nordcoreano del confine. Si tratta di uno degli incontri di più alto livello tra i due paesi dopo le tensioni diplomatiche legate ad un incidente alla frontiera tra le due Coree.

– Nuova Zelanda: terminano venerdì 11 dicembre le votazioni per la nuova bandiera neozelandese. Gli elettori erano chiamati a scegliere tra cinque nuove possibili bandiere. Il 43 per cento degli aventi di diritto si è espresso nella consultazione. A Marzo si terrà un ultimo referendum per decidere se adottare la nuova bandiera, o tenere l’attuale.