Me

Cosa è successo il 28 ottobre nel mondo

Le notizie senza giri di parole su TPI

Immagine di copertina

Bidhya Devi Bhandari, una donna di 54 anni, è diventata il nuovo presidente del Nepal. È la prima volta che una donna ottiene questa carica.

– I ribelli siriani stanno considerando per la prima volta un possibile accordo con la Russia per combattere l’Isis. Alcuni sono per il sì, altri ritengono sia solo un inganno.

– Barack Obama starebbe pensando di inviare truppe speciali via terra in Siria e alcuni elicotteri d’attacco in Iraq per combattere l’Isis. 

– L’ex premier australiano Tony Abbott ha lanciato un appello all’Europa: “Respingete i migranti”.

– L’Iran parteciperà per la prima volta ai colloqui internazionali sulla risoluzione del conflitto in Siria, in programma giovedì 29 ottobre a Vienna.

– La Cina ha protestato con gli Stati Uniti perché una nave da guerra americana si è avvicinata un po’ troppo a un arcipelago conteso nel Mar cinese meridionale.

– L’esercito nigeriano ha annunciato la liberazione di 338 prigionieri di Boko Haram, per lo più donne e bambini.

– Le elezioni di Zanzibar sono state annullate perché secondo il governo della Tanzania sarebbero state invalidate da alcuni giovani che hanno fatto irruzione in vari seggi dell’arcipelago. 

– Il presidente uscente della Costa d’Avorio Alassane Ouattara ha vinto un secondo mandato di cinque anni con l’84 per cento dei voti. 

– Gli Stati Uniti hanno votato contro la risoluzione delle Nazioni Unite che condanna l’embargo a Cuba nonostante il riavvicinamento diplomatico tra i due Paesi. 

– Gli elettori della Repubblica del Congo hanno votato a favore del referendum che modificherà la Costituzione permettendo all’attuale presidente Denis Sassou N’Guesso di ricandidarsi per la terza volta.

– La Corte d’Appello di Milano ha negato l’estradizione di Abdel Majid Touil, il ragazzo che era stato accusato dalle autorità tunisine di essere coinvolto nell’attentato al museo del Bardo, perché in Tunisia è ancora in vigore la pena di morte.

– I satelliti della NASA hanno rilevato più di 117mila incendi forestali in Indonesia quest’anno, la maggior parte dei quali dolosi.

– Un rapporto dell’organizzazione internazionale African Union ha confermato che tra le atrocità compiute in Sud Sudan durante i 22 mesi di guerra civile ci sarebbero stupri, mutilazioni e cannibalismo forzato.