Me

Il video dell’uomo che ha attaccato il tempio a Bangkok

L'attentatore non è ancora stato identificato, ma le autorità hanno diffuso un video che mostra il presunto responsabile dell'attacco al tempio di Erawan, a Bangkok

Immagine di copertina

Le autorità thailandesi hanno pubblicato un video, registrato dalle telecamere di sicurezza, che mostra il presunto responsabile dell‘attacco al santuario di Erawan, a Bangkok. Il 17 agosto, alle 7.10 di sera ora locale, un ordigno artigianale è esploso nel trafficato incrocio di Ratchaprasong, davanti al tempio, nel centro della capitale thailandese.

L’esplosione ha provocato almeno 22 vittime e circa 120 feriti. Hanno perso le vita una decina di thailandesi, tre cittadini cinesi e altri turisti stranieri, tra cui due malesi, due cittadini di Hong Kong, uno di Singapore, un indonesiano, un filippino e un britannico.

Nel filmato diffuso dalle autorità si vede un uomo lasciare uno zaino nei pressi del tempio, nel punto esatto in cui è esplosa la bomba, ma finora non è stato identificato e non è stato confermato se si tratti dell’unica persona coinvolta nell’attentato.

In un secondo attacco, avvenuto la mattina del 18 agosto sempre a Bangkok, una granata è esplosa in acqua, presso il molo Sathorn, senza provocare alcun danno.

Il tempio di Erawan è una famosa attrazione turistica ed è situato in una zona della città particolarmente affollata. Dedicato alla divinità indù Brahma, è frequentato quotidianamente anche da migliaia di buddisti.

L’attacco non è ancora stato rivendicato. Il governo thailandese sta combattendo contro i ribelli separatisti musulmani, nel sud del Paese, ma questi gruppi raramente hanno lanciato attacchi al di fuori di questa regione.

Qui sotto: una mappa mostra il luogo dell’attentato, al centro di Bangkok. Credit: Bbc 

La Thailandia è stata inoltre teatro di violenti scontri fra diverse fazioni politiche e dal 2014 è controllata da una giunta militare. Alcuni sospetti sono ricaduti anche sul gruppo delle camicie rosse, che sostengono l’ex primo ministro thailandese Thaksin Shinawatra, in esilio dal 2008. Tuttavia le camicie rosse non hanno mai condotto attentati con questa modalità.

Il primo ministro thailandese Prayut Chan-o-cha l’ha definito il peggior attacco nella storia del Paese. Il governo teme che l’attentato – il primo nella storia recente del Paese – possa avere pesanti ripercussioni sull’economia del Paese, che ruota soprattutto intorno al settore del turismo.

Qui sotto: il video che mostra il presunto attentatore


Qui sotto: il video del momento dell’esplosione, filmato da un turista cinese