Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Cosa è successo il 31 luglio nel mondo

Le notizie senza giri di parole su TPI

Immagine di copertina

Ebola: un vaccino contro il virus dell’ebola è risultato perfettamente efficace e potrebbe permettere di fermare l’epidemia nell’Africa occidentale. Il vaccino è stato testato su 4.000 persone in Guinea. La scoperta è stata annunciata dall’Organizzazione mondiale della sanità e i risultati saranno pubblicati nella rivista medica The Lancet. Complessivamente ci sono stati quasi 28mila casi di contagi in Guinea, LIberia e Sierra Leone finora e un totale di 11.279 vittime a causa del virus.

Cina: Pechino nel 2022 ospiterà i giochi olimpici invernali. Sarà la prima città nella storia a ospitare sia i Giochi estivi che quelli invernali.

– Siria: militanti del fronte al-Nusra, affiliato ad al-Qaeda, hanno ucciso cinque ribelli che erano stati addestrati dagli Stati Uniti in Turchia, per combattere contro l’Isis. Altri 18 ribelli sono rimasti feriti. Il 30 luglio al-Nusra aveva sequestrato sette ribelli dello stesso gruppo. Gli attacchi sono avvenuti ad Azaz, una città nel nordovest della Siria, non lontana dal confine con la Turchia.

– Afghanistan: Jalaluddin Haqqani, il fondatore afghano del gruppo militante Haqqani, sarebbe morto da circa un anno, in seguito a una lunga malattia, secondo quanto ha riferito il gruppo alla Bbc. La rete dei combattenti di Haqqani – che ha legami sia con al-Qaeda sia con i Taliban – ha le proprie basi nelle regioni tribali del Pakistan, al confine con l’Afghanistan, e negli ultimi anni ha spesso attaccato le forze governative afghane e quelle della Nato.

– Francia: lavoratori di My Ferry Link, impresa che gestisce i traghetti che transitano da Calais, in Francia, al Regno Unito, hanno scioperato e bloccato l’accesso al porto francese. I manifestanti hanno bruciato pneumatici nell’autostrada che porta a Calais, provocando lunghe code. Approfittando del caos, numerosi migranti hanno cercato di nascondersi sui camion in transito ed entrare in modo illegale nel Regno Unito.

– Giappone: tre ex dirigenti della compagnia giapponese Tokyo Electric Power Company – tra cui l’ex direttore dell’impresa – saranno processati per il disastro nucleare di Fukushima, avvenuto nel marzo del 2011 in seguito a un terremoto e uno tsunami che causarono la morte di oltre 18mila persone. I dirigenti sono stati accusati di negligenza professionale e di non aver gestito in modo adeguato l’emergenza.

Segui TPI su Twitter (@thepostint) 

Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/w2kb5E