Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Ricordando Rita Levi Montalcini

Il 22 aprile 1909 nasceva a Torino la scienziata italiana, premio Nobel per la medicina nel 1986

Immagine di copertina

Il 22 aprile 1909 nasceva a Torino la neurologa Rita Levi Montalcini, vincitrice del premio Nobel per la medicina del 1986.

Di lei, lo scrittore Primo Levi disse: “Una piccola signora dalla volontà indomita e dal piglio di principessa”.

Di famiglia ebrea, nonostante il padre non desiderasse per lei una carriera professionale, vista come in contrasto con i doveri di una madre e di una moglie, Rita Levi Montalcini iniziò a studiare medicina nel 1930, laureandosi nel 1936 presso l’Università di Torino.

Le ricerche della Montalcini iniziate negli anni Cinquanta, svoltesi tra Italia e Stati Uniti, la portarono all’identificazione del fattore di accrescimento della fibra nervosa Ngf, una proteina coinvolta nello sviluppo del sistema nervoso. La scoperta la portò a vincere il premio Nobel per la medicina nel 1986.

Nel 2001 l’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi nominò Rita Levi Montalcini senatrice a vita: la scienziata fu così la seconda donna a ricoprire questo ruolo nella storia della Repubblica dopo la storica esponente del Partito Comunista Italiano Camilla Ravera.

Rita Levi-Montalcini è morta a Roma il 30 dicembre 2012 all’età di 103 anni.