Me

La mappa dell’islamofobia

Quali sono i Paesi dell'Unione Europea dove il sentimento anti-islamico è più forte

Immagine di copertina

I partiti anti-Islam raccolgono consensi in Europa. Gli attacchi di Parigi di gennaio 2015 hanno riacceso un sentimento xenofobo in molti dei 28 Paesi dell’Unione Europea.

Il crescente sostegno al movimento anti-islamico Pegida in Germania conferma il successo di quei partiti che pongono l’accento, con differente enfasi, sul rischio di islamizzazione dell’Europa e sui presunti pericoli di una massiccia presenza islamica.

Eppure nell’Europa dei 28, solo il 2 per cento della popolazione è di fede musulmana. Nei diversi Paesi il dato varia molto, dall’est dell’Europa – dove la presenza islamica è praticamente nulla (eccetto la Bulgaria con il 13,7 per cento -, a nazioni come Francia (7,5 per cento) e Germania (5,8 per cento).

Il Paese con il maggior numero di musulmani è Cipro (18 per cento) a causa della presenza di una forte minoranza turca.

Come rivelato da The Economist, la percezione della presenza islamica da parte dei cittadini europei è molto diversa. In Francia i cittadini ritengono che il 31 per cento della popolazione sia musulmana; in Germania la stima è del 29 per cento.

In Italia, sempre secondo i cittadini, i musulmani sarebbero addirittura il 20 per cento della popolazione complessiva, quando invece sono appena il 3,7 per cento. Dati che in parte spiegano i risultati importanti ottenuti dai partiti islamofobici nelle elezioni europee del 2014.

Sebbene diversi per natura, ideali e successo elettorale, i partiti riportati nella mappa hanno una comune visione dell’immigrazione di matrice islamica. Ecco quali sono e la percentuale di voti che hanno ottenuto alle scorse elezioni europee del 2014.

Qui i primi 5 (sotto la mappa e gli altri)

1) Ukip (Regno Unito) 27,49 %

2) Front National (Francia) 24,26 %

3) Partito della Libertà (Austria) 19,72 %

4) Jobbik (Ungheria) 14,6 %

5) Partito per la Libertà (Paesi Bassi) 13,35 %

6)Alba Dorata (Grecia) 9,4 %

7)Congresso della Nuova Destra (Polonia) 7,15 %

8) Lega Nord (Italia) 6,05 %

9) Interesse Fiammingo (Belgio) 4,26 %

10) Unione Nazionale Attacco (Bulgaria) 2,6 %

11) Partito Nazionaldemocratico (Germania) 1,03 %