Me

Cosa è successo oggi nel mondo

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale

Immagine di copertina

Francia: secondo un funzionario della polizia, le armi usate dagli attentatori per gli attacchi di Parigi provenivano dall’estero.

Sono in corso ricerche per capirne la provenienza. Intanto altre 6 persone sono ricercate, sospettate di far parte della cellula che ha compiuto gli attentati.

Italia: la procura di Roma ha aperto un’indagine su 10 stranieri residenti in Italia accusati di terrorismo in seguito al monitoraggio di alcuni siti jihadisti.

Francia: secondo la Jewish Agency, gli ebrei del Paese che nel 2014 si sono trasferiti in Israele sarebbero 7.086, oltre il doppio rispetto al 2013.

Italia: nel 2014 sono scomparsi 3.707 minori stranieri dai centri di accoglienza italiani. Lo ha dichiarato il ministro dell’Interno Angelino Alfano.

Grecia: secondo i sondaggi il partito di sinistra Syriza, guidato da Alexis Tsipras, è favorito per la vittoria alle elezioni che si terranno il 25 gennaio.

Afghanistan: almeno due persone sono morte a Kabul per l’esplosione di una bomba. L’attentato è stato rivendicato dai talebani.

Iraq: tre miliziani sciiti uccisi in un attentato dell’Isis a Samarra, nord di Baghdad.

Egitto: l’ex presidente egiziano Hosni Mubarak rimarrà in carcere nonostante l’annullamento della sua condanna. Dovrà infatti essere nuovamente processato per corruzione.

Ucraina: morti 10 civili a causa di una granata nell’est del Paese.

Francia: il presidente Francois Hollande ha conferito la Legion d’Onore postuma ai poliziotti caduti negli attentati di Parigi.

Italia: nel Paese ci sono 693 opere pubbliche incompiute. Lo ha reso noto il sottosegretario alle infrastrutture Riccardo Nencini.

Unione europea: il premier italiano Matteo Renzi ha tenuto a Strasburgo il discorso di chiusura del semestre di presidenza italiano.

Egitto: la pubblicazione religiosa Dar al Ifta ha criticato la copertina del nuovo numero di Charlie Hebdo.

Ebola: la Cina ha inviato 232 operatori sanitari in Africa occidentale per combattere il virus. Il governo liberiano ha riferito che nel Paese il contagio è sempre più limitato.

Uganda: il comandante dei ribelli ugandesi Dominic Ongwen, consegnatosi la settimana scorsa all’esercito statunitense, sarà processato dalla Corte penale internazionale.

Russia: ha rafforzato la propria presenza militare in Crimea, nell’Artico e nell’exclave di Kaliningrad.

Messico: violenti scontri nello stato di Guerrero durante il corteo per ricordare i 43 studenti scomparsi lo scorso settembre.

Burkina Faso: i parlamentari hanno deciso di dimezzarsi lo stipendio dopo una serie di proteste che avevano fatto seguito alla rivolta di ottobre 2014 in cui il presidente si è dimesso.

Cinema: il regista Woody Allen dirigerà una serie tv per Amazon.

Internet: è online il nuovo sito di Silk Road, nel quale è possibile acquistare merce illegale. La vecchia versione era stata chiusa dall’Fbi lo scorso novembre.

Mozambico: 69 persone sono morte a causa di un’intossicazione alimentare.

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale (@thepostint).

Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/w2kb5E

Campagna regione lazio